Microsoft 140715100846
L'ANNUNCIO 15 Luglio Lug 2014 1007 15 luglio 2014

Microsoft pronta ad applicare il diritto all'oblio

Dopo Google un altro colosso dà seguito alla sentenza dell'Unione europea.

  • ...

Microsoft ha deciso di rispettare il diritto all'oblio.

Il primo è stato Google. Adesso anche Microsoft ha deciso di dare seguito alle disposizioni dell'Unione europea in materia di diritto di oblio. L'azienda, con il suo motore di ricerca Bing, sta pensando a un modulo da mettere a disposizione degli utenti. «Stiamo sviluppando un nostro sistema, è previsto il lancio di un modulo attraverso il quale gli utenti potranno presto fare richiesta», ha spiegato un portavoce di Redmond.
70 MILA RICHIESTE A GOOGLE. Da parte sua, Google ha raccolto oltre 70 mila richieste dopo la sentenza del 13 maggio scorso della Corte di Giustizia Europea che ha riconosciuto il diritto all'oblio degli utenti, cioè la possibilità di chiedere la cancellazione di link a loro riferiti ritenuti inadeguati o non più pertinenti.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso