Distrofia 140723103436
LO STUDIO 23 Luglio Lug 2014 1033 23 luglio 2014

Sla, un test del sangue per la diagnosi

La malattia può essere individuata grazie alle concentrazioni di albumina e creatinina.

  • ...

Un test del sangue può aiutare la diagnosi della sla.

Con un semplice esame del sangue presto potrebbe essere possibile capire come si evolve la Sla, la sclerosi laterale amiotrofica. E stimare quanto è grave il male già al momento della diagnosi: il segreto è misurare la concentrazione plasmatica di alcune molecole, albumina e creatinina. La scoperta si deve a uno studio italiano diretto da Adriano Chiò, neurologo all'ospedale Le Molinette di Torino ed esperto di Sla.
La ricerca, che ha coinvolto prima 712 pazienti poi altri 122, è stata pubblicata sulla rivista Jama Neurology. La Sla è una malattia neurodegenerativa che colpisce i neuroni che controllano i movimenti muscolari (motoneuroni). La malattia è incurabile e in media il paziente sopravvive 2-4 anni dall'esordio del male e 1-3 anni dalla sua diagnosi.
Gli esperti hanno analizzato il sangue dei primi 712 pazienti alla ricerca di una correlazione tra la prognosi di ciascuno e la presenza di concentrazioni differenti di alcune molecole plasmatiche. È emerso che la prognosi è tanto più grave quanto minori sono le concentrazioni di albumina e creatinina al momento della diagnosi. Il risultato è stato confermato sul secondo gruppo di pazienti.

Correlati

Potresti esserti perso