Ansiolitici 140910102141
SALUTE 10 Settembre Set 2014 1020 10 settembre 2014

«L'eccesso di ansiolitici fa salire il rischio Alzheimer»

Lo studio: una terapia superiore ai tre mesi aumenta le probabilità di contrarre il morbo.

  • ...

L'abuso di ansiolitici aumenta il rischio di Alzheimer.

Abusare degli psicofarmaci può aumentare il rischio di Alzheimer. L'uso diventa rischioso se supera i tre mesi consecutivi e l'allarme riguarda una classe molto usata di farmaci: benzodiazepine. A rivelare questo scenario è stato uno studio diretto da Sophie Billioti de Gage dell'Unità di Farmacoepidemiologia dell'Inserm all'Università di Bordeaux, in Francia. La ricerca è stata pubblicata sul British medical journal. «Queste terapie dovrebbero essere di breve durata e comunque non superare i tre mesi», hanno avvertito i ricercatori.
STUDIO BASATO SU 1.800 CASI. Gli esperti hanno attinto al database Quebec health insurance program e hanno confrontato quasi 1.800 casi di Alzheimer con un gruppo di controllo di oltre 7.100 individui senza demenza, ma simili per altre caratteristiche, come età e sesso. Hanno poi considerato le prescrizioni di benzodiazepine e la durata del trattamento, trovando una forte correlazione tra rischio di ammalarsi di Alzheimer e l'aver usato in passato questo tipo di terapia.

Correlati

Potresti esserti perso