Siccità 130114135521
CALAMITÀ 30 Settembre Set 2014 1536 30 settembre 2014

Clima, il fattore umano ha inciso su nove dei 16 eventi più disastrosi del 2013

È stato provato il legame tra i disastri ambientali e le attività antropologiche.

  • ...

La siccità è uno dei grandi allarmi legati ai cambiamenti climatici.

In almeno nove dei 16 eventi meteorologici mondiali più disastrosi del 2013 c'è sicuramente un contributo dei cambiamenti climatici causati dall'uomo.
Lo ha rivelato la National oceanic and atmospheric administration (Noaa) in un rapporto pubblicato dal Bulletin of the american meteorological society.
20 GRUPPI DI RICERCATORI. I ricercatori di 20 gruppi diversi hanno esaminato i fenomeni naturali accaduti lo scorso anno.
Sulla base dei modelli di clima e matematici, si è cercato di calcolare se le attività umane, come l'emissione di gas serra, abbiano aumentato o diminuito la probabilità che quegli eventi si verificassero.
Le ondate di calore in Australia, Europa, Cina, Giappone e Corea come le piogge intense negli Usa e in India e le siccità in California e Nuova Zelanda: sono nove dei casi in cui i cambiamenti climatici hanno giocato un ruolo importante, perchè hanno reso più probabile che quegli avvenimenti accadessero.
Non è stato invece trovato nessun legame tra l'incremento della temperatura del pianeta e altre anomalie metereologiche come le tempeste di neve in Sud Dakota, quelle in Germania e sui Pirenei ma anche la pioggia insistente in Colorado, sud e centro Europa e la primavera eccezionalmente fredda in Gran Bretagna.
Anzi, in questi casi il surriscaldamento globale avrebbe dovuto renderli meno probabili.
«In ogni evento estremo c'è sempre una componente dovuta alla variabilità naturale», ha spiegato Tom Karl direttore del Noaa National Climatic Data Center, «non è mai un singolo fattore a determinarli».

Correlati

Potresti esserti perso