Frana 140930133210
RICERCA 30 Settembre Set 2014 1331 30 settembre 2014

Fibre ottiche contro le frane

Messo a punto in Italia un nuovo sistema in grado di prevedere le calamità.

  • ...

Un sistema nervoso a fibre ottiche potrebbe prevedere le frane.

Un nuovo sistema nervoso, creato da sensori in fibra ottica, potrebbe aiutare a prevedere le frane prima che accadano disastri irreparabili. La tecnica, che prevede di disporre le luci lungo ifianchi di colline e monti a rischio, è stata messa a punto da un gruppo di ricerca italiano, della Seconda università di Napoli. Si tratta di una rete di fili, molto simili alle fibre ottiche utilizzate per la comunicazioni, che una volta messe nel terreno sono in grado di comunicare tutti i movimenti, anche impercettibili, che avvengono nel sottosuolo.
SISTEMA NERVOSO. Insomma, si tratta di una sorta di sistema nervoso capace di controllare costantemente le profondità del terreno e allertare in caso di rischio frane. L'utilizzo di un'unica rete permetterebbe di semplificare notevolmente i sistemi tradizionali di monitoraggio dei terreni, in quanto a oggi vengono utilizzati piccoli dispositivi nel terreno che hanno necessità periodica di manutenzione e che devono essere letti manualmente da operatori sul posto.

Correlati

Potresti esserti perso