Finitura 141001125350
NOVITÀ 1 Ottobre Ott 2014 1253 01 ottobre 2014

Con 3D Finisher anche la finitura è tridimensionale

Un nuovo dispositivo permette di rendere gli oggetti stampati ancora più precisi.

  • ...

Il dispositivo 3D Finisher.

La stampante in 3D ha già rivoluzionato il modo di creare alcuni oggetti. Adesso, però, è arrivata anche la finitura in 3D. Il sistema è stato battezzato 3D Finisher e permette di rendere gli oggetti stampati ancora più precisi e perfettamente levigati. Il merito è dell'azienda italiana Technodeal, spinoff dell'istituto di BioRobotica della Scuola superiore Sant'Anna di Pisa. Il dispositivo ha l'aspetto di un cubo dal lato di 30 centimetri e funziona con oggetti stampati con i due materiali plastici più utilizzati dagli hobbysti e che si modellano con il calore: i polimeri Abs e Pla. «Abbiamo sfruttato il principio chimico già utilizzato nell'hobbystica, basato sul vapore di acetone», ha spiegato l'ingegnere informatico Teresa Pagliai. Con le tecniche tradizionali si scalda l'acetone su un fornello e poi lo si mette sotto una campana di vetro insieme all'oggetto da levigare.
NUOVA TECNOLOGIA. Nel 3D Finisher la vaschetta con l'acetone viene, invece, collocata sotto il cubo, all'interno del quale entra il vapore. Nel frattempo un timer permette di programmare sia i tempi per la levigazione sia quelli necessari per smaltire i vapori.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso