Droni Roma Drone 141008150008
TECNOLOGIA 8 Ottobre Ott 2014 1500 08 ottobre 2014

Giornalismo, inizia la nuova era dei droni

Primi voli legali su Roma. Verso la completa regolamentazione.

  • ...

I droni daranno il via a una nuova era del giornalismo.

A Roma sono partiti in volo i primi droni 'legali'. Si tratta di un piccolo passo per un futuro uso regolamentato di questi nuovi 'occhi' utili anche per i giornalisti. I due modelli, prodotti in Italia e autorizzati dall'Ente nazionale per l'aviazione civile (Enac), sono stati usati per un volo dimostrativo nell'ambito della prima conferenza del Roma drone conference, dedicata all'impiego di questi strumenti nel mondo del giornalismo.
«NUOVI OCCHI PER I GIORNALISTI». «Il drone», ha spiegato Luciano Castro, presidente del progetto, «offre al giornalista un nuovo punto di vista: non offre solo un'angolazione diversa, ma permette di raggiungere luoghi impossibili o pericolosi, il tutto a costi bassissimi». Castro ha aggiunto che «gran parte dei droni che abbiamo visto finora sorvolare le città era di fatto illegale. Roma è infatti una no-fly zone», ha osservato, «quelli di oggi sono i primi due voli autorizzati sulla Capitale e dimostrano come sia possibile utilizzarli, anche in aree critiche, nel pieno rispetto delle norme».
USATI NELLE ZONE DI GUERRA. Tecnicamente detti 'Aeromobili a pilotaggio remoto' (Apr), i droni sono destinati a cambiare molte professioni, a cominciare dal giornalismo: da anni si parla infatti di 'drone journalism' e delle sue potenzialità. Dopo un periodo di perplessità iniziale, questa tecnologia è entrata in una nuova fase di regolamentazioni. Il loro impiego, sempre più diffuso, ha permesso la realizzazione di inchieste altrimenti impossibili, per esempio nelle zone di guerra o per il sorvolo della Costa Concordia.
RISCHIO DI VIOLAZIONE DELLA PRIVACY. L'utilizzo dei droni ha tuttavia sollevato alcuni problemi etici, nei casi di riprese nei luoghi di incidenti stradali oppure di violazione della privacy nei confronti delle celebrità. L'Italia di recente si è dotata di una normativa nel settore che distingue gli strumenti di aeromodellismo da quelli utilizzati per uso professionale. Nell'utilizzo dei droni sono rimaste, ovviamente, le vigenti norme di deontologia per i giornalisti.

Correlati

Potresti esserti perso