Cook 141023141247
IL CASO 23 Ottobre Ott 2014 1411 23 ottobre 2014

Cyberspionaggio, Tim Cook vola in Cina

Il numero uno di Apple a Pechino per parlare dei recenti attacchi a iCloud.

  • ...

Tim Cook è volato in Cina.

Dopo gli attacchi a iCloud da parte di hacker cinesi, per i quali si è parlato anche di un coinvolgimento del governo di Pechino, il numero uno di Cupertino Tim Cook è volato nel Paese del Dragone. L'obiettivo è incontrare il vicepremier, Ma Kai, e affrontare il caso. Il servizio di condivisione di contenuti della Mela è stato violato da pirati che potrebbero essersi impossessati di username, password e altri dati personali di migliaia di utenti cinesi.
RAPPORTI TESI. Il caso rischia di alimentare le tensioni tra Washington e Pechino, che da tempo si scambiano reciproche accuse di cyberspionaggio. Secondo l'osservatorio online GreatFire.org, dietro l'attacco ci sarebbero proprio le autorità cinesi, che non hanno mai nascosto la loro ostilità verso i prodotti della casa di Cupertino visti come uno strumento attraverso cui gli americani possono a loro volta fare azione di spionaggio.

Correlati

Potresti esserti perso