Youtube 130907001531
NOVITÀ 12 Novembre Nov 2014 2000 12 novembre 2014

Web, YouTube lancia il servizio musicale Music Key

Rende disponibile la fruizione di milioni di canzoni in video senza pubblicità, a pagamento.

  • ...

Il logo di YouTube.

Una novità assoluta nella strategia di YouTube.
La piattaforma video di proprietà di Google diversifica i suoi introiti legati solo alla pubblicità e lancia un servizio in abbonamento in scia di Spotify, dal nome 'Music Key', che rende disponibile la fruizione di milioni di canzoni in video senza interruzioni pubblicitarie, a pagamento. Tra i sette paesi pilota in cui parte il servizio, dal 17 novembre, c'è anche l'Italia.
NESSUNA PUBBLICITÀ. 'Music Key' sarà lanciato in fase 'beta', cioè di test, e su invito ci sono Gran Bretagna, Finlandia, Irlanda, Spagna, Stati Uniti e Portogallo. Tra le funzioni più importanti del servizio in abbonamento, c'è quella di vedere milioni di video musicali senza interruzioni pubblicitarie e di ascoltare musica in 'background' su smartphone e tablet, cioè con la riproduzione che continua anche quando si esce dall'app YouTube per fare altro, ad esempio leggere un messaggio.
SERVIZIO GRATUITO PER I PRIMI 6 MESI. Si potranno poi scaricare i brani preferiti e ascoltarli senza bisogno di essere connessi a Internet. Il servizio per chi ha accesso alla fase 'beta' è gratuito per i primi sei mesi, poi costerà 7,99 euro al mese invece di 9,99, come i principali servizi concorrenti come Spotify.
«Grazie ai vostri video, ai vostri remix, alle vostre cover e non solo, YouTube è diventato il più grande servizio musicale del mondo», ha spiegato l'azienda in un post ufficiale dal titolo 'La musica su YouTube non stona mai'.
Contestualmente al nuovo servizio in arrivo per la piattaforma anche un restyling del sito e dell'app YouTube (al momento solo per Android), che restano ovviamente gratuiti. Si potranno ad esempio creare e condividere playlist, trovare le schede degli artisti, la discografia completa, i remix e le cover fatte dagli utenti.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso