Nokia_tablet
TECNOLOGIA 18 Novembre Nov 2014 1920 18 novembre 2014

Il ritorno di Nokia, pronto un tablet con Android

Dopo l'addio ai cellulari, nel febbraio 2015 il nuovo prodotto in vendita a 249 dollari.

  • ...

Il nuovo tablet Nokia.

Nokia torna alla ribalta.
La regina storica dei cellulari, prima che l'avvento degli smartphone cambiasse il mercato e i protagonisti della telefonia mobile, riparte dai tablet con un dispositivo che porterà di nuovo sugli scaffali lo storico marchio finlandese.
TABLET DA 7,9 POLLICI. La nuova vita di Nokia inizia con l'N1, un tablet in alluminio da 7,9 pollici esteticamente simile all'iPad Mini di Apple, che debutterà in Cina nel febbraio 2015, in occasione del capodanno cinese, per poi arrivare in Russia e in altri mercati europei.
Il prezzo di vendita, 249 dollari tasse escluse, è competitivo, visto che il dispositivo si piazza nella fascia alta del mercato.
DUE FOTOCAMERE. Il tablet ha infatti due fotocamere da 5 e 8 megapixel, processore quad-core Intel Atom da 2.3 GHz, 2 GB di Ram e 32 GB di memoria interna.
Il sistema operativo è Lollipop, la nuovissima versione di Android, cui si aggiunge il software 'Z Launcer' sviluppato dalla stessa Nokia, che promette un'interfaccia utente facile e intuitiva.
NEL 2007 40% CELLULARI. La semplicità d'uso, del resto, è stata una delle caratteristiche di Nokia anche nella sua vita precedente, quella da colosso della telefonia mobile che, ancora nel 2007, deteneva il 40% del mercato mondiale dei cellulari.
E anche oggi quel primato è riconosciuto dai consumatori: il 90%, secondo un recente sondaggio di GlobalwebIndex, conosce il marchio finlandese, il 40% ha posseduto un telefonino Nokia e il 12% ne comprerebbe uno adesso.
CESSIONE MOBILE A MICROSOFT. L'azienda, tuttavia, non può più produrre cellulari.
La cessione della divisione di telefonia mobile a Microsoft, per 7,2 miliardi di dollari, implica il divieto di usare il brand sui telefoni per alcuni anni, e la stessa Microsoft ha cancellato la scritta Nokia Lumia sugli smartphone in favore di Microsoft Lumia
APPLE PERDE QUOTE. Il divieto non si applica però ad aree diverse dai cellulari, come è quella dei tablet su cui Nokia ora scommette per la sua rinascita.
Il settore è molto competitivo e suoi protagonisti, Apple e Samsung, stanno perdendo quote in favore di produttori che vendono a prezzi più bassi.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso