Rosetta 141113183834
SCIENZA 19 Novembre Nov 2014 1649 19 novembre 2014

Rosetta, probabili tracce di molecole organiche sulla cometa

Il lander Philae potrebbe aver riilevato segnali della loro presenza. Verifiche in corso.

  • ...

La cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko fotografata dal lander Philae durante la fase di atterraggio (12 novembre 2014).

Segnali della presenza di molecole organiche potrebbero essere stati rivelati sulla cometa 67/P Churyumov-Gerasimenko. Lo ha riferito l'Agenzia Spaziale Tedesca (Dlr) riferendosi ai dati preliminari di uno degli strumenti a bordo del lander Philae, Cosac (Cometary Sampling and Composition Experiment), realizzato in Germania. Ma, ha sottolineato la Dlr, «l'identificazione e l'analisi delle molecole è ancora in corso». Cosac 'annusa' e analizza i gas emessi dalla cometa raggiunta dalla missione Rosetta.
SUPERFICIE DURA. Prima di 'assopirsi' sulla cometa 67P-Churyumov-Gerasimenko, il lander Philae, ha sottolineato la Dlr in una nota, è stato in grado di completare la prima sequenza degli esperimenti a bordo, facendo affidamento sulla batteria primaria e raccogliendo una grande quantità di dati preziosi, acquisibili solo attraverso il diretto contatto con la superficie. Uno dei primi aggiornamenti è arrivato dai sensori di Mupus (Multi-Purpose Sensors for Surface and Sub-Surface Science), il braccio meccanico vibrante con una sonda alla sua estremità che ha 'martellato' la superficie: i dati mostrerebbero che la cometa ha una superficie dura, comparabile al ghiaccio coperta da uno strato di 10-20 centimetri di polveri.
170 GRADI SOTTO ZERO. Mupus ha misurato anche la temperatura dello strato di ghiaccio che è di 170 gradi sotto zero. Anche Sesame (Surface Electrical, Sismic and Acoustic Monitoring Experiment), che ha ascoltato le rilevazioni sismiche della superficie, ha confermato le rilevazioni di Mupus sullo strato di polveri che ricoprono il ghiaccio e sul basso livello di attività cometaria del luogo in cui si trova Philae. Alla lista di esperimenti attivati si aggiunge Civa, la camera che ha realizzato la prima panoramica a 360 gradi del punto in cui si trova Philae.

Correlati

Potresti esserti perso