Cristoforetti Spazio 141122214745
ASTRONAUTA 22 Novembre Nov 2014 2212 22 novembre 2014

Samantha Cristoforetti: «Fra una notte sono nello Spazio»

Decolla verso la Stazione internazionale il 23 novembre. La sua 'missione Futura' raccontata su Twitter.

  • ...

Samantha Cristoforetti.

Samantha è pronta.
«Ancora una notte e poi saremo lì»: ha affidato a un tweet le emozioni che prova guardando la Soyuz che è pronta a portarla tra le stelle il 23 novembre. Direzione Stazione spaziale internazionale (Iss).
Si chiama Cristoforetti ed è la prima donna astronauta per l'Italia.
La sua missione, 'Futura', è la seconda di lunga durata dell'Agenzia Spaziale Italiana (Asi).
Nella conferenza stampa di rito organizzata nella base russa di Baikonur, nel Kazakhstan, ha detto che essere la prima donna astronauta italiana non la colpisce in modo particolare: se fosse stata la seconda o la terza per lei non sarebbe cambiato molto.
UN ESEMPIO PER I GIOVANI. È invece orgogliosa, ha riferito il portavoce dell'Agenzia Spaziale Europea (Esa), Franco Bonacina, di essere stata selezionata nel corpo astronauti europei e di poter essere un esempio per i giovani nell'intraprendere la strada dello spazio.

Rispondendo poi al messaggio di auguri del direttore generale dell'Esa, Jean-Jacques Dordain, Cristoforetti ha detto che rappresentare e di portare avanti l'Europa dello spazio attraverso la bandiera italiana è una cosa che la riempie di orgoglio.
Nata a Milano il 26 aprile 1977 e vissuta a Malè (Trento), Samantha Cristoforetti ha studiato Ingegneria meccanica in Germania, a Monaco, specializzandosi in propulsione aerospaziale. È capitano dell'Aeronautica Militare Italiana.
AMA LA LETTURA E LO YOGA. Fra le sue passioni, la lettura e lo yoga. Le piace molto anche viaggiare e i due anni di addestramento necessari per affrontare la missione Futura l'hanno portata in tutto il mondo: era necessario per imparare a lavorare nel gigantesco laboratorio senza gravità che è la Stazione spaziale.
Così come per gestire i 200 esperimenti che sono a bordo, fra i quali 10 tutti italiani, progettati per la missione Futura.
VIAGGIO DI SOLE SEI ORE. Dopo il lancio, previsto alle 22.01 italiane (le 3.01 del mattino a Baikonur), Samantha sarà la seconda italiana a raggiungere la stazione orbitale in sole sei ore, dopo Luca Parmitano. In passato, infatti, il viaggio durava due giorni.
Arrivare a bordo è il sogno della sua vita. «All'inizio sarò come una bambina che deve imparare ogni cosa, prima di poter diventare una space woman», aveva detto qualche settimana fa pensando al momento in cui entrerà per la prima volta nella Stazione spaziale, dove l'assenza di gravità richiederà un po' di adattamento.
Sarà un mondo in cui riferimenti comuni sulla Terra, come alto e basso, non esisteranno più e dove ogni cosa galleggia.
HA TWITTER E UN BLOG. «Spero», aveva aggiunto, «di condividere questo percorso di adattamento con tutti». Lo farà probabilmente con Twitter e con il suo blog, Avamposto 42, chiamato così perchè Cristoforetti considera la Stazione spaziale un avamposto dell'umanità fra le stelle.
Il 42 si riferisce invece al numero dell'equipaggio del quale fa parte con i suoi compagni di viaggio: il russo Anton Shkaplerov e l'americano Terry W. Virts, che voleranno con lei sulla Soyuz, e i tre colleghi che li attendono a bordo della Stazione spaziale: il comandante Barry E. Wilmore della Nasa e i russi Aleksandr Samokutyayev ed Elena Serova.
LA SEGUONO IN 90 MILA. Sono oltre 90 mila i follower già in attesa di ricevere notizie, non appena Samantha sarà operativa sulla Iss. Bisognerà avere un po' di pazienza perché, dopo il viaggio di sei ore che la porterà a bordo intorno alle 4 del mattino italiane del 24 novembre, avrà bisogno di riposo e di ambientarsi all'assenza di peso.

Tweet di @AstroSamantha

Correlati

Potresti esserti perso