Apple 141204120654
IL CASO 4 Dicembre Dic 2014 1205 04 dicembre 2014

Australia, Apple non può registrare il marchio App Store

Respinta in appello la richiesta di Cupertino: il termine è troppo generico.

  • ...

Il termine App Store non può essere registrato in Australia.

Nuovi guai in casa Apple. Dopo il processo relativo all'iPod, la Mela è tornata in tribunale in Australia con i suoi App Store. Il nome, che letteralmente significa negozio di applicazioni, e che scritto con le iniziali maiuscole identifica il negozio online di Apple, non può essere registrato nel Paese. La Corte federale australiana ha infatti respinto il ricorso in appello della società di Cupertino, perché il termine è troppo generico. La Mela può continuare a chiamare App Store il negozio su cui vende le applicazioni per iPhone e iPad, ma non può vietare ad altri di usare lo stesso nome in Australia.
RICHIESTA RESPINTA. Apple aveva tentato di registrare il marchio in Australia nel 2008, ma la richiesta era stata respinta nel 2013 dal Registrar of trade marks, l'ufficio marchi locale. La società aveva quindi fatto ricorso contro la decisione sostenendo di aver dato il via alla diffusione di questo termine, che non era in uso prima del lancio del suo negozio.

Correlati

Potresti esserti perso