Distributore 141210100744
LA NOVITA' 10 Dicembre Dic 2014 1005 10 dicembre 2014

Ecco il distributore hi-tech che ricorda i gusti

Grazie al riconoscimento facciale la macchina riconosce gli utenti e le loro preferenze.

  • ...

Il distributore automatico del futuro potrebbe riconoscere gli utenti.

Il distributore automatico del futuro non si limita a erogare bibite e piatti pronti, ma si ricorda dei clienti e prende nota dei loro gusti. E lo fa grazie alla tecnologia del riconoscimento facciale e alla possibilità di collegarsi a una sorta di data base delle preferenze. Presto questo dispositivo potrebbe arrivare in ufficio, in palestra, a scuola e in molti altri luoghi, come per esempio l'ospedale. La sfida è stata già lanciata nel Regno Unito, dove la sperimentazione di un macchinario di questo tipo, il The Luce X2 Touch Tv, il primo dotato della tecnologia per il riconoscimento facciale, è già iniziata lo scorso ottobre in alcune aziende nell'Hertfordshire.
RICONOSCIMENTO FACCIALE. Il distributore dispone di sensori di movimento ed esordisce con un saluto video automatico quando un utente si avvicina. L'avatar della macchina poi, riconosciuta la persona, presenta un menù personalizzato basato sulle voci ordinate più di frequente, integrando i dati di cui dispone con altri catturati tramite lo smartphone o mediante dei database inseriti dalle strutture in cui è impiegato. Utilizzato negli ospedali, il dispositivo potrebbe per esempio evitare che le persone diabetiche acquistino cibi zuccherati.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso