Sony 150107103310
IL COMMENTO 7 Gennaio Gen 2015 1032 07 gennaio 2015

Sony, la replica agli hacker

Il numero uno del colosso, Kazuo Hirai, ha definito gli attacchi informatici malvagi.

  • ...

Il numero uno di Sony, Kazuo Hirai.

Per la prima volta i vertici di Sony hanno commentato gli attacchi informatici contro il colosso. «Il cyber attacco che ha portato alla sospensione temporanea del film satira satirico-demenziale sul leader Kim Jong-un The Interview è stato malvagio». Lo ha detto il capo del gigante giapponese, Kazuo Hirai. Il numero uno di Sony si è anche detto orgoglioso di coloro che hanno reagito contro le tattiche «di estorsione» degli hacker, che si definiscono Guardiani della pace. Per il momento l'Fbi ha imputato gli attacchi alla Corea del Nord, che ha negato ogni addebito, mentre gli Usa hanno avviato le sanzioni contro Pyongyang.
LA REPLICA DI SONY. «Sia la Sony che gli ex impiegati e gli attuali sono state le vittime di uno degli attacchi piu' malvagi e pericolosi della storia recente», ha detto Hirai. Parlando poi con la stampa, il capo della Sony ha aggiunto che sarebbe stato negligente da parte sua non commentare gli eventi accaduti in queste ultime settimane.

Correlati

Potresti esserti perso