Mark Zuckerberg Facebook 130920092727
NOVITÀ 12 Febbraio Feb 2015 1953 12 febbraio 2015

Facebook introduce il testamento, il profilo si lascia in eredità

Opzione negli Usa: possibile scegliere un 'successore' o cancellare l'account.

  • ...

Il fondatore di Facebook, Mark Zuckerberg.

Grossa novità in arrivo per il social network più popolare in Europa.
Facebook si potrà lasciare in eredità, un po' come il gatto, la villa al mare o la collezione di cd.
Il colosso di Palo Alto ha introdotto la possibilità di fare testamento, scegliendo a chi lasciare la gestione del nostro profilo in caso di morte.
ATTIVA SOLO IN USA. La novità, attiva solo in Usa, si chiama Legacy Contact, 'contatto erede', e come spiega il social è «una persona che scegli per gestire il tuo account se viene reso commemorativo».
L'utente può anche scegliere la cancellazione del profilo post mortem.
Il contatto erede, spiega Facebook, potrà pubblicare un post con i dettagli delle esequie o condividere un messaggio speciale, cambiare la foto del profilo e della copertina, e rispondere a nuove richieste di amicizia di membri della famiglia e amici che ancora non erano connessi sul social.
OPZIONE 'COMMEMORATIVA'. L'erede digitale, tuttavia, non si potrà loggare come la persona che è venuta a mancare, e quindi non potrà visualizzare i messaggi privati che questa ha scambiato con i suoi contatti mentre era in vita.
Se il profilo viene reso commemorativo, inoltre, la scritta 'remembering', 'in ricordo', comparirà sopra il nome della persona.
In alternativa, l'utente potrà chiedere a Facebook di cancellare definitivamente l'account.
OBLIO DIGITALE COME POSSIBILITÀ. In questo caso, «una volta che ci sarà comunicato il tuo decesso, nessuno potrà più vedere il tuo profilo», ha spiegato il social network.
«Parlando con persone che hanno subito una perdita, abbiamo capito che possiamo fare di più per sostenere chi è in lutto e per chi vuole scegliere cosa ne sarà del suo account dopo la morte», hanno spiegato da Facebook.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso