Oscar 2015 Lady 150223123500
IN RETE 23 Febbraio Feb 2015 1621 23 febbraio 2015

Oscar 2015, è boom sui social network

Su Fb hanno commentato la cerimonia in 21 milioni. Top ten di Twitter monopolizzata. Lady Gaga in testa.

  • ...

Hollywood: Lady Gaga sul red carpet degli Academy Awards 2015.

Una cerimonia degli Oscar 2015 da boom sui social network, dove tra selfie di star sul red carpet, annunci e notizie, milioni di utenti in tutto il mondo si sono ritrovati per commentare l'evento cinematografico più atteso dell'anno.
Su Facebook a livello globale sono state 21 milioni le persone che hanno dibattuto sugli Oscar, totalizzando 58 milioni di interazioni.
TRA I TEMI PIÙ CERCATI SU GOOGLE. Hashtag relativi ai protagonisti e alla serata hanno monopolizzato quasi la top ten delle Tendenze di Twitter e la classifica in fieri degli argomenti più cercati su Google. In Italia tra i termini più cliccati sul motore di ricerca di Mountain View spiccano Boyhood, Still Alice, Emma Stone, Oscars 2015, The Imitation Game e Melanie Griffith. Su Facebook il momento più 'discusso' è stato 'The Sound of Music' di Lady Gaga e l'ingresso di Julie Andrews per il 50esimo anniversario del musical (214mila persone al minuto ne parlavano).
LADY GAGA IN TESTA SU TWITTER. Su Twitter Lady Gaga regina della classifica come picco di cinguettii, mentre l'intervento che ha catalizzato maggiormente l'attenzione è stato quello di Patricia Arquette, migliore attrice non protagonista con Boyhood (320mila menzioni). Tra le immagini più condivise il selfie di Chris Pratt in arrivo in auto sotto la pioggia e Adam Levine dei Maroon 5 sul red carpet, oltre a Dakota Johnson in abito sexy rosso, alla 'vestizione' di perline di Lupita Nyongo e alla mozzafiato Scarlett Johansson in abito verde smeraldo di Versace. Anche alcuni spot lanciati in occasione di uno degli eventi tivù dell'anno hanno fatto parlare di sé. Apple ha promosso il suo tablet con una pubblicità girata con iPad Air 2. Cadillac ha ingaggiato tra i suoi testimonial anche il co-fondatore di Apple Steve Wozniak.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso