Koala 150304185527
AMBIENTE 4 Marzo Mar 2015 1850 04 marzo 2015

Australia, troppi koala: soppressi 700 esemplari

Massacro nello stato di Victoria. Il governo: «Morivano di fame». Animalisti in rivolta.

  • ...

Catturati e uccisi 700 koala nello stato di Victoria.

Orrore in Australia, dove un massacro di koala è stato perpetrato nello stato di Victoria: 700 marsupiali sono stati abbattuti dopo essere stati sedati e catturati.
La ragione di tanta disumanità? Le autorità hanno giustificato la morte degli animali spiegando che c'erano «problemi di sovrappopolazione».
«NON POTEVANO NUTRIRSI». Il ministro per l’Ambiente dello stato di Victoria, Lisa Neville, ha confermato infatti l’«eutanasia» degli animali, a partire dal 2013, dal momento che «con una densità di 20 individui per ettaro, i koala non erano più in grado di trovare cibo». Tuttavia malgrado il sovrappopolamento nell’area di Cape Otway, in tutta l’Australia il koala è andato incontro negli ultimi anni a un drammatico calo demografico dovuto a più fattori, a cominciare dalla distruzione degli habitat naturali che sono causa del declino di ogni specie vivente.
RESTANO SOLO 100 MILA ESEMPLARI. L'Australian Koala Foundation ha rilevato come il numero esorbitante di esemplari koala a Cape Otway sia stato dovuto a errori gestionali ricordando che nel Paese restano solo 100 mila marsupiali esemplari allo stato brado. L’uccisione dei marsupiali è stata condotta senza che la notizia trapelasse per evitare le reazioni di ambientalisti e attivisti locali. Tuttavia, la denuncia è stata lapidaria: per l'associazione animalista «ciò che ha fatto il governo è sconcertante».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso