Cyberbullismo 150304130155
LA RICERCA 4 Marzo Mar 2015 1301 04 marzo 2015

Cyberbullismo, i genitori si sentono impotenti

Il 22% delle mamme e dei papà non si sente in grado di tenere sotto controllo i figli online.

  • ...

In tema di cyberbullismo sempre più genitori si sentono impotenti.

I genitori europei sono sempre più allarmati dal fenomeno del cyberbullismo. E molti di loro si sentono addirittura impotenti. Lo hanno dimostrato i dati raccolti dalla società Kaspersky, che ha snocciolato i risultati di una ricerca globale condotta l'estate scorsa secondo la quale il 22% dei genitori non si sente in grado di tenere sotto controllo i figli online, percentuale che sale al 48% se riferita al cyberbullismo. Condotto da Kaspersky Lab e B2B International, lo studio ha evidenziato che gli adulti che con le migliori intenzioni vogliono garantire ai propri figli la loro privacy rischiano di metterli maggiormente a rischio di molestie o abusi.
LA NUOVA RICERCA. Solo il 19% ha affermato di essere amico o di seguire i propri figli sui social media e solo il 39% monitora le attività online dei figli. Meno della metà, il 38%, ha detto di aver affrontato la questione dei rischi con i propri bambini o ragazzi. Sul fronte figli, dallo studio è emerso che questi sono spesso riluttanti nell'ammettere di essere stati oggetto di cyberbullismo: il 25% dei genitori di bambini molestati online dice di esserne venuto a conoscenza molto tempo dopo.

Correlati

Potresti esserti perso