Cervello 140707121600
L'ESPERIMENTO 16 Marzo Mar 2015 1253 16 marzo 2015

Se la musica classica fa danzare il cervello

L'ascolto accende i geni legati a memoria e benessere e spegne quelli associati alle malattie neurodegenerative.

  • ...

La musica classica fa bene al cervello perché fa danzare alcuni geni.

Non è solo rilassante e piacevole da ascoltare, a quanto pare la musica classica ha effetti benefici sul cervello. Farebbe in qualche modo danzare alcuni dei geni più importanti per la salute dell'organo, accendendo quelli legati a memoria e benessere e spegnendo quelli associati alle malattie neurodegenerative come il Parkinson. Lo ha dimostrato uno studio finlandese dell'università di Helsinki, che per primo ha svelato i meccanismi molecolari alla base delle modificazioni fisiologiche che l'ascolto della musica induce nel cervello.
MUSICA E PIACERE. La ricerca è stata condotta su una cinquantina di persone, tra esperti appassionati di classica e novizi del genere: a ciascuno è stato chiesto di ascoltare un concerto per violino di Mozart della durata di 20 minuti. Al termine dell'ascolto, è stato prelevato un campione di sangue per analizzare le proteine prodotte dall'espressione del Dna. I risultati hanno dimostrato che la musica aumenta l'attività dei geni coinvolti nell'apprendimento, nella memoria e nella produzione dell'ormone del piacere, la dopamina.

Correlati

Potresti esserti perso