Anonymous 150211145153
TECNOLOGIA 19 Marzo Mar 2015 1536 19 marzo 2015

Anonymous, crowdfunding per combattere l'Isis

Gli hacker hanno diffuso la lista di 9 mila account Twitter sospetti e continuano la lotta al Califfato.

  • ...

Anonymous.

Alcuni hacker riuniti sotto l'ombrello di Anonymous, che partecipano alla guerra digitale contro l'Isis, avrebbero lanciato una campagna di crowdfunding per combattere il terrorismo online, secondo quanto riportato dal quotidiano la Repubblica.
Dopo aver diffuso una lista di oltre 9 mila account Twitter considerati vicini al gruppo Stato islamico, chiedendo ai responsabili del social network di cancellarli e agli utenti di supportare la loro richiesta, e dopo aver copiato i dati di circa 14 mila account appartenenti a cinque forum considerati fiancheggiatori del Califfato, la lotta di Anonymous continua e va in cerca di fondi.
L'operazione ha un hashtag di riferimento, #OpIceIsis, e ha finora portato alla chiusura di circa un centinaio di siti di propaganda jihadista. Secondo i gruppi di attivisti che collaborano con Anonymous, azioni di questo tipo servono a mantenere la rete internet e i social network un «posto sicuro», come dichiarato da un hacker al quotidiano la Repubblica.
Il dubbio però è che tutto questo possa spingere i jhadisti a creare un loro social network 'ufficiale', operazione che al momento non ha avuto successo.

Correlati

Potresti esserti perso