ANIMALI 30 Marzo Mar 2015 0800 30 marzo 2015

Bufale del web: Vietnam, bimba perde il cane e lo ritrova in rosticceria

La piccola ha visto il suo cagnolino Flower nella vetrina di un negozio di alimentari. La foto che ritrae il suo pianto ha fatto il giro della Rete. Ma la storia pare essere inventata.

  • ...

Un cane è stato ucciso e arrostito per essere venduto in rosticceria.
Ma l'amara scoperta sembra non essere stata fatta dalla sua padroncina di cinque anni.
Come ricostruito il 31 marzo dal sito butac.it, la storia riportata dal Daily mail, cha a sua volta ha citato un sito taiwanese, sarebbe falsa e inventata.
Il tabloid britannico ha raccontato la triste vicenda di una bambina vietnamita che dopo aver allevato il proprio cane 'Flower' per tre anni, l'ha smarrito misteriosamente.
Dopo alcuni giorni di affannosa ricerca, l'agghiacciante scoperta.
CARNE DI CANE IN VENDITA. Passando davanti a un negozio di gastronomia del villaggio (situato nella parte settentrionale del Paese) ha visto l'animale in vetrina, arrostito e pronto per essere servito ai clienti.
La scena sarebbe stata immortalata in una fotografia che ha fatto il giro della Rete.

Peccato però che nell'articolo di thanhniennews.com non si parla di alcun cagnolino smarrito.
Viene fatta la pura e semplice descrizione del fotogramma: «Una bambina piange accanto a un cane arrostito e la foto è diventata virale. Non è chiaro chi per primo abbia pubblicato lo scatto, dove e quando sia stato fatto. Si tratta comunque di un'immagine che ha scatenato accesi dibattiti sull'abitudine di mangiare la carne di cane in Vietnam. Nella foto, la ragazza di età compresa tra quattro e cinque anni appare decisamente scioccata. Molti ritengono che l'immagine sia stata scattata in un villaggio rurale del Nord, dov'è usanza massacrare cani per la loro carne».

  • Viaggio nei mercati di carne di cane in Vietnam.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso