Facebook Scomparsa 121114191634
IL CASO 1 Aprile Apr 2015 1720 01 aprile 2015

Facebook viola norme della privacy Ue: tracciati i non utenti

Lo studio di una commissione belga: il social piazza cookie sui device di chiunque visiti il suo dominio.

  • ...

Il numero uno di Facebook, Mark Zuckerberg.

Facebook traccia sia i suoi utenti sia coloro che visitano le sue pagine, violando le regole Ue sulla privacy.
A dirlo è un rapporto compilato da diverse università belghe per conto della commissione belga sulla privacy.
COOKIE SU TUTTI I DEVICE. Lo studio, citato da Eu Observer, ha messo in luce come il social network piazzi dei 'cookie' (cioè dei file che tracciano e identificano gli utenti) sul device di qualunque utente visiti una pagina appartenente al dominio facebook.com, anche se non è un utente registrato.
ATTIVI DUE ANNI. Il rapporto ha sottolineato che «il tracciamento di Facebook non è limitato ai suoi utenti», perché l'azienda usa dei cookie chiamati 'datre' che contengono un identificativo unico, sui browser di coloro che non hanno un account. I cookie rimangono attivi due anni.
L'uso dei cookie 'datre' è stato già contestato dalla commissione protezione dati irlandese nel 2011, ma l'azienda si difese affermando che li utilizzava per la sicurezza.
SERVE CONSENSO UTENTE. Secondo lo studio, il fatto che Facebook riceva dati anche da chi non è loggato quando mette ad esempio un 'like' ad una pagina web, viola la direttiva sulla 'e-Privacy' perché i cookie dei social devono ricevere un consenso dell'utente prima di essere piazzati.
LA DIFESA: PRASSI COMUNE, Facebook ha già replicato allo studio spiegando che gli autori «hanno declinato l'invito ad incontrarsi per chiarire alcune informazioni inaccurate», ed ha ricordato che praticamente tutti i siti utilizzano i cookie per offrire servizi.
«Se gli utenti non vogliono ricevere pubblicità basata sui siti web che visitano possono sceglier questa opzione attraverso la Edaa (European Interactive Digital Advertising Alliance) le cui indicazioni vengono seguite da noi e da altre 100 grandi compagnie», ha concluso il colosso di Palo Alto.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso