Dislessia 150529105712
LA RICERCA 29 Maggio Mag 2015 1056 29 maggio 2015

Dislessia, dall'Italia una nuova diagnosi

Un nuovo studio permette di individuare la patologia attraverso un particolare gene.

  • ...

La diagnosi della dislessia potrebbe diventare più facile grazie a uno studio italiano.

Uno studio italiano potrebbe permettere, in futuro, grazie alla scoperta di un marcatore genetico, di diagnosticare in maniera veloce un tipo di dislessia. Lo studio è stato condotto da Guido Marco Cicchini dell'Istituto di neuroscienze del Consiglio nazionale delle ricerche di Pisa e da Maria Concetta Morrone dell'Università di Pisa - in collaborazione con Daniela Perani dell'Università Vita-Salute San Raffaele di Milano, e Cecilia Marino e Sara Mascheretti dell'Ircss Medea.
IL NUOVO STUDIO. Il Dcdc2 fa parte di una ristretta famiglia di geni collegati alla dislessia. Nella ricerca, apparsa su The Journal of Neuroscience, gli autori hanno preso in esame un gruppo di dislessici portatori di un'alterazione di questo gene, dimostrando che sono ciechi al movimento di alcuni stimoli visivi, quelli che di solito sono i più visibili nei soggetti normali.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso