Cern 150603120832
SCIENZA 3 Giugno Giu 2015 1213 03 giugno 2015

Collisioni record al Cern di Ginevra: «È la rivoluzione della fisica»

Ottenute nel più grande acceleratore al mondo, Lhc. Diventa possibile esplorare fenomeni fino a oggi ignoti. La direttrice Gianotti: «Passo storico».

  • ...

Il Large Hadron Collider (LHC), acceleratore di particelle del Cern di Ginevra.

Il Cern di Ginevra si prepara ad entrare nella rivoluzione della fisica.
Nel più grande acceleratore del mondo, il Large Hadron Collider (Lhc), sono avvenute in mattinata le prime collisioni di particelle all'energia record di 13 mila miliardi di elettronvolt (13 TeV), mai raggiunta finora.
Diventa così possibile osservare un mondo di fenomeni completamente nuovi, che la fisica tradizionale finora non era in grado di descrivere.
Si tratta di «un passo storico per la fisica e la tecnologia» per Fabiola Gianotti, direttore designato del Cern, che ha commentato le prime collisioni avvenute nel Lhc. «Un passo reso possibile anche dall'importante contributo dell'Italia».
Entusiasta anche il direttore generale del Cern, Rolf Heuer: «Un risultato fantastico!». «Adesso», ha aggiunto rivolgendosi ai ricercatori, «non dobbiamo avere fretta: i risultati non arriveranno domani, nè fra una settimana, ma sicuramente arriveranno e saranno straordinari».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso