Tumore 150604115557
LO STUDIO 4 Giugno Giu 2015 1155 04 giugno 2015

Tumore al seno, con la mammografia rischi ridotti del 40%

Questa tecnologia è in grado di diagnosticare per tempo la patologia.

  • ...

La mammografia riduce il rischio di tumore al seno del 40%.

Le nuove tecnologie possono ridurre, e di molto, la mortalità di alcune forme di tumore. Nella fascia di età compresa tra i 50 e i 69 anni, per esempio, i benefici degli screening mammografici sono molto maggiori degli effetti avversi. Lo ha affermato una monografia
dell'Airc, l'agenzia dell'Oms per la ricerca sui tumori. Il rapporto si basa sulla valutazione di tutta la letteratura scientifica sull'argomento, per un totale di circa 40 studi. La riduzione di mortalità per tumore al seno risulta del 40%, e rimane alta anche fra 70 e 74 anni, mentre le evidenze per il gruppo tra 40 e 49 anni sono considerate limitate.
EFFETTI NEGATIVI. I principali effetti avversi trovati dal panel sono la sovradiagnosi, cioè la scoperta dei tumori cosiddetti indolenti, che crescono così lentamente da non costituire un pericolo, la scoperta di falsi positivi e il rischio legato alle radiazioni del test, che a loro volta sono cancerogene.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso