TURISMO 5 Giugno Giu 2015 1633 05 giugno 2015

Cinque Vele 2015, le spiagge più belle scelte da Legambiente e Touring Club

Prima sul podio Castiglion della Pescaia (Gr), seguita da San Vito Lo Capo (Tp) e da Pollina (Sa). La Sardegna è la Regione con più località premiate.

  • ...

È stata presentata il 5 giugno all'Expo Milano, nell'ambito di Festambientexpo, la Guida Blu 2015 redatta da Legambiente e Touring Club, che hanno assegnato le Cinque vele a 16 località marine e sei lacustri.
Il mare e i laghi più belli d'Italia si trovano in diverse regioni, con la Sardegna che svetta su tutte.
PRIMA SUL PODIO È CASTIGLION DELLE PESCAIA (GR). Ma la località al top del 2015 è Castiglion della Pescaia, a Grosseto, in Toscana, ed è seguita da da San Vito Lo Capo (Trapani), e da Pollica (Salerno).
IN SARDEGNA QUATTRO LOCALITÀ A CINQUE VELE. La Sardegna è prima con 4 località tra le migliori per paesaggio, qualità dei servizi e cinque tra i migliori comprensori turistici.
IN PUGLIA 3 LOCALITÀ A CINQUE VELE. La Puglia ha tre località a cinque vele, tra le quali una new entry, Polignano a Mare (Bari).
Il riconoscimento è stato invece revocato a Ostuni, che rimane a quattro vele, per via della decisione di dare il via libera a un insediamento turistico in zona pregiata.
IL TIRRENO È IL MARE PIÙ RICCO DI VELE. Prendono le cinque vele anche Liguria, Puglia, Basilicata, Calabria. Il Tirreno è stato confermato il mare più ricco di Vele, con le località più belle e accoglienti per chi ama la vacanza di qualità.
Tra le isole minori, Santa Marina Salina (Messina) è la prima e unica a essere annoverata nella Guida Blu 2015.
ZONE LACUSTRI. Tra le località del turismo lacustre, invece, il Trentino Alto Adige è la prima regione con più Vele, con Molveno (Trento) che vince la classifica dei laghi.
LE ALTRE LOCALITÀ A CINQUE VELE. Tra le altre località che prendono le cinque vele, ci sono Posada (Nuoro), Vernazza (La Spezia), Otranto, Domus de Maria (Cagliari), Capalbio (Grosseto), Melendugno (Lecce), Baunei (Ogliastra, in Sardegna), Maratea, Bosa (Nuoro), Roccella Jonica (Reggio Calabria) e Camerota (Salerno).
ISOLE MINORI A QUATTRO VELE. Tra le isole minori arrivano a quattro vele Favignana, Lampedusa, Linosa, l'Isola del Giglio, Ponza, l'Isola di Capraia (Livorno) e Anacapri (Napoli).
I COMPRENSORI TURISTICI A CINQUE STELLE. I primi 10 comprensori turistici sono: Maremma Toscana e Laziale, Golfo di Orosei, Ogliastra e Baronia, Isole Egadi, Golfo degli Angeli, Sinis Arbures, Costa del Parco agrario degli Ulivi secolari, Isole Pelagie, Sulcis Iglesiente, Costa Nord Occidentale e Parco dell'Asinara, Cinque Terre e Golfo dei Poeti.
«LA GUIDA BLU È UNO STRUMENTO CHE ACCOMPAGNA LE NOSTRE VACANZE». «La Guida Blu», ha spiegato Rossella Muroni, direttrice generale di Legambiente, «è uno strumento utile e piacevole che precede e accompagna le nostre vacanze, dove trovare le località più attente alla sostenibilità ambientale, alla vivibilità e al rispetto del territorio».
«PREMIATE LE LOCALITÀ CHE RAPPRESENTANO L'ECCELLENZA ITALIANA». Dopo la Muroni, alle presentazione della Guida Blu 2015, è intervenuto anche il responsabile Turismo di Legambiente, Angelo Gentili: «Le località premiate oggi a Expo rappresentano l'eccellenza italiana nel senso più alto del termine».
E Angelo Gentili, presidente del Touring Club, ha concluso: «Anche ques'edizione conferma e rafforza l'attenzione all'ecosostenibilità e alla conservazione dell'ambiente».
SU FACEBOOK SI PUÒ SCEGLIERE LA LOCALITÀ PIÙ BELLA. Per il presidente di Federparchi, Giampiero Sammuri, «non è un caso che molte delle località premiate siano vicine o all'interno di aree protette».
Per novità e approfondimenti la Guida Blu si può consultare anche su Facebook, dove Legambiente ha invitato le persone a scegliere entro il 23 luglio la spiaggia più bella d'Italia.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso