Arte 150611132507
TECNOLOGIA UTILE 11 Giugno Giu 2015 1337 11 giugno 2015

Arte, le opere rubate si ritrovano con un'app

L'applicazione funziona con la Banca dati dei beni culturali illecitamente sottratti.

  • ...

Una nuova app aiuta a rintracciare le opere d'arte rubate.

La Banca dati dei beni culturali illecitamente sottratti, denominata Leonardo e costruita dal 1980 dai carabinieri del Comando per la tutela del patrimonio culturale, è la prima banca dati al mondo dedicata al contrasto del traffico di opere d'arte. Adesso può contare anche sull'applicazione iTPC, che consente di verificare, in tempo reale, attraverso la comparazione delle immagini contenute in un archivio informatico, se un bene fotografato dall'utente è stato rubato.
NUOVO DATABASE. «Il database, attualmente informatizzato con oltre 169 mila eventi e 574 mila immagini è costantemente alimentato con dati riferiti alle attività svolte dal Comando carabinieri per la tutela del patrimonio culturale, nonché con le informazioni descrittive e fotografiche dei beni culturali da ricercare segnalati da tutte le forze di polizia operanti sia sul territorio nazionale che estero, e dall'Unesco, per quanto attiene al traffico di reperti provenienti dalle aree di crisi internazionale», hanno spiegato i responsabili.

Correlati

Potresti esserti perso