Hoverboard Lexus 150625113728
TECNOLOGIA 25 Giugno Giu 2015 1107 25 giugno 2015

Altro che Ritorno al futuro, l'hoverboard ora è realtà

Lexus lancia il prototipo. Ma non è la prima profezia del film che si avvera.

  • ...

Ritorno al futuro è sempre più realtà.
Gli amanti del kolossal di Robert Zemeckis faranno salti di gioia di fronte all'ultima trovata della Lexus, che ha presentato in un video promozionale un prototipo di hoverboard, lo skateboard volante reso celebre da Marty McFly.
LEVITAZIONE MAGNETICA. Nel'occasione, la casa giapponese ha annunciato in pompa magna di «aver creato l'hoverboard del futuro», basato sulla levitazione magnetica e capace di scivolare senza generare attrito. Secondo il sito ufficiale, il veicolo sarebbe composto da fibra di carbonio combinata al legno e utilizzerebbe proprio la tecnologia della lievitazione magnetica per annullare l’attrito con il terreno, sfruttando superconduttori raffreddati ad azoto liquido.
«NIENTE È IMPOSSIBILE». «È un perfetto esempio di come si possono ottenere risultati eccezionali combinando la tecnologia, l'immaginazione e il design», ha sottolineato Mark Templin, vicepresidente dell'azienda. I test del prototipo sarebbero in corso e agli scettici che hanno messo in dubbio l'autenticità del prodotto, paventando l'optesi di una trovata pubblicitaria, Lexus non ha tardato a replicare: «Non c'è niente di impossibile, si tratta solo di capire come realizzarlo»

Quel che è certo è che le tecnologie profetizzate da Ritorno al futuro già da tempo hanno iniziato a trovare spazio nella vita di tutti i giorni. D'altra parte, siamo nel 2015, anno in cui, nel secondo episodio della saga, Doc Brown porta Marty per salvarne il figlio.
MULTIPLE SCREEN. Basti pensare ai multiple screen, per esempio, presenti nella scena in cui il figlio di Marty tornando a casa chiede alla tivù di sintonizzarsi su più canali contemporaneamente. Oggi sono diversele case produttrici di televisori ad aver presentato questa tecnologia. Sempre McFly junior, a tavola con la famiglia, indossa degli occhiali che fanno pensare ai Google Glass.
Il Marty del futuro, invece, riceve una videochiamata su maxi schermo, simile a una colloquio via Sype tramite smart tv. Con tanto lettore casalingo di carta di credito come lo Square inventato da Jack Dorsey.
SIRI ANTE LITTERAM. Nella scena del Bar 80, poi, il cameriere-computer risponde agli stimoli vocali proprio come Siri, mentre i videogiochi azionati con le mani sono considerati dai ragazzini del luogo dei «giochi per bambini», facendoci intendere l’esistenza di qualcosa di molto simile all’attuale Kinect.

Correlati

Potresti esserti perso