Google 150526151434
LA NOVITÀ 20 Luglio Lug 2015 1617 20 luglio 2015

Google, il diritto all'oblio dei privati cittadini

Sembra che la maggior parte delle richieste provenga da persone comuni.

  • ...

Sono soprattutti i cittadini a esercitare il diritto all'oblio nei riguardi di Google.

A ricorrere al diritto all'oblio, con cui la Corte di Giustizia Ue ha garantito il diritto a vedere cancellati sui motori di ricerca i link a notizie su una persona ritenute inadeguate o non più pertinenti, sono quasi solo i comuni cittadini. Meno del 5% delle richieste è su informazioni riguardanti crimini, politica e figure pubbliche.
COMUNI CITTADINI. Le percentuali si riferiscono a circa 118mila richieste pervenute a Google tra maggio 2014 e marzo 2015, mentre ora la cifra è salita a oltre 280 mila. Tra le richieste dei privati, il 95,6% del totale, Big G ne ha accettate il 48% e ne ha rifiutate il 37%, mentre le restanti sono ancora al vaglio.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso