Google 150204145322
TECNOLOGIA 23 Dicembre Dic 2015 0901 23 dicembre 2015

Ford-Google, intesa per l'auto senza guidatore

Alleanza tra la Silicon Valley e Detroit. Crescono le valutazioni di Lyft e Uber.

  • ...

L'auto senza conducente di Google.

L'economia Usa cresce. La Silicon Valley non conosce ostacoli. E guarda avanti, tendendo la mano a Detroit, la capitale dell'auto americana. Google si allea con Ford per le auto senza guidatore: una partnership che, secondo indiscrezioni, potrebbe velocizzare l'introduzione delle macchine autonome con risparmi per miliardi di dollari per i due colossi.
Intanto Lyft e Uber continuano a raccogliere miliardi a valutazioni stellari, nonostante le difficoltà di accesso al mercato delle aziende più piccole.
Le due rivali nelle app per auto con conducente raccolgono complessivamente 3,1 miliardi di dollari. La fetta più grande, 2,1 miliardi di dollari, va a Uber a una valutazione di 62,5 miliardi di dollari, una delle più alte nella Silicon Valley per una start up e decisamente superiore ai 50 miliardi di dollari di pochi mesi fa.
Lyft raccoglie un miliardi di dollari a una valutazione di 4,5 miliardi di dollari, il doppio di quella di maggio.
ACCORDO NON ESCLUSIVO. Ford e Google si alleano per le auto senza guidatore, unendo le forze per metterle in strada prima del previsto. L'accordo sarebbe non esclusivo, consentendo alle due società di continuare a trattare anche con altri partner. I due colossi non confermano le indiscrezioni. «Lavoriamo con molte società tecnologiche e manteniamo le trattative riservate per motivi di concorrenza. Non commentiamo le speculazioni» afferma Ford. Nessun commento neanche da Google che, però, conferma di aver avviato contatti con le case automobilistiche.
GOOGLE HA ASSUNTO DUE EX FORD. L'alleanza ha benefici per tutte e due le società. Ford può accedere al software Google. Mountain View puo ottenere l'esperienza manifatturiera necessaria per costruire auto senza spendere miliardi di dollari. I rumors come prima effetto hanno quello di spingere i titoli Ford, che salgono del 3,2%. Google ha di recente assunto due ex manager Ford ai suoi vertici. L'ex amministratore delegato della casa automobilistica, Alan Mullaly, è entrato nel consiglio di amministrazione otto giorni dopo aver lasciato l'incarico nell'azienda automobilistica. Google ha assunto anche John Krafcik alla guida della divisione Self-Driving Car Project.

Correlati

Potresti esserti perso