Infertilita Maschile 140512110323
1 Giugno Giu 2017 0115 01 giugno 2017

Scienza, svelato il segreto delle code degli spermatozoi

Per i ricercatori della University of York la coda deve la sua grande flessibilità a delle molle elastiche che trasmettono il movimento alle parti più distanti. La scoperta servirà a migliorare le cure per la fertilità ma anche gli anticoncezionali.

  • ...

Ricercatori della University of York hanno scoperto che la coda degli spermatozoi deve la sua grande flessibilità a delle molle elastiche che trasmettono il movimento alle parti più distanti, aiutandoli a nuotare verso la cellula uovo. Capire l'esatto meccanismo con cui si muove potrebbe portare a nuove terapie per l'infertilità maschile, o anche a nuovi anticoncezionali.

ULTIMI STUDI OLTRE 50 ANNI FA. Lo studio, pubblicato sulla rivista Interface del Journal of the Royal Society, si è basato su un modello matematico del movimento della coda. Ricerche precedenti, di circa 50 anni fa, avevano dimostrato che la coda degli spermatozoi, o flagello, è formata da un insieme di filamenti connessi da molle elastiche, con una forma più o meno cilindrica. Per molto tempo la comunità scientifica ha creduto che questa struttura servisse solo da impalcatura, per far nuotare lo spermatozoo nell'ambiente ostile che circonda la cellula uovo. Ma i ricercatori guidati da Hermes Gadêlha hanno scoperto che la struttura è essenziale anche per la flessibilità.

RICERCA SVILUPPATA SU UN MODELLO MATEMATICO. «Questa disposizione interna del flagello si ritrova conservata in quasi tutte le forme di vita, dagli animali all'uomo», ha spiegato Gadêlha. Per prima cosa, il gruppo di ricerca ha sviluppato un modello matematico che spiega il movimento dello spermatozoo in un fluido. Si può immaginare la comunicazione tra parti distanti della coda come la comunicazione tra rematori bendati che si trovano sulla stessa canoa. I rematori non possono vedere cosa fanno gli altri e non possono parlarsi, quindi l'unico modo per coordinare i loro movimenti è sentire come si muove la barca. Le molle elastiche nelle code degli spermatozoi sembrano fare più o meno la stessa cosa, ma in una "canoa" un po' più complessa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso