Controllare Cellulare
6 Ottobre Ott 2017 1045 06 ottobre 2017

App per spiare i cellulari: quali sono e come funzionano

Fanno di tutto: da intercettare telefonate a leggere le conversazioni di WhatsApp, captano perfino i rumori ambientali dello smartphone sotto controllo. Viaggio nella galassia delle app più sofisticate per controllare gli altri.

  • MARCELLO ASTORRI
  • ...

Esistono applicazioni in grado di controllare l’account WhatsApp (e non solo) di un vostro contatto: foto, video, accessi, con chi parla e perfino cosa scrive. Alcune offrono solo alcuni di questi servizi, altre tutto il pacchetto. Una tentazione irresistibile per fidanzati e fidanzate gelosi, genitori apprensivi e datori di lavoro che desiderano controllare le attività dei propri dipendenti. La legge ovviamente non consente di spiare il cellulare di una persona senza l’esplicito consenso di quest’ultima, in caso contrario si tratterebbe di una grave violazione della privacy. Le applicazioni qui elencate sono legali, ma bisogna fare attenzione a quelle che potrebbero essere installate sul cellulare a vostra insaputa. Perciò, per proteggersi dai malintenzionati, è bene non lasciare lo smartphone incustodito.

Le App che spiano gli account WhatsApp

WhatsAgent è un’applicazione - disponibile su iOS e Android - che funziona a distanza, ovvero non richiede l’installazione di un’App sul cellulare della persona che si vuole controllare. Permette di visualizzare ogni volta che l’utente si disconnette, la durata di permanenza su WhatsApp e si possono ricevere notifiche quando il contatto torna online. Si può inoltre trovare il numero totale di minuti passati sull’app di messaggistica nell'arco delle 24 ore. Wossip-Tracker, analogamente a WhatsAgent, è un’App per Android che offre la possibilità di conoscere il tempo trascorso su WhatsApp dai contatti, quando cambiano la foto del profilo e se sono online oppure no, a patto che le impostazioni della privacy dei vari contatti lo permettano. Entrambe le applicazioni offrono un periodo di prova gratuito, dopodiché bisogna pagare per continuare a usufruire del servizio.

Le App per controllare dipendenti, fidanzati e figli

Mspy, disponibile per iOS e Android, è una delle applicazioni più potenti in commercio, che non limita il monitoraggio al solo WhatsApp. Ha un arsenale di servizi impressionante: cracca le password, intercetta le chiamate, registra le conversazioni, geolocalizza il cellulare, salva le chat di WhatsApp, Facebook, Skype e molto altro ancora. È stata sviluppata dall’azienda mSpy, che sul suo sito ufficiale, in una postilla in basso a sinistra dell’home page, alla voce «esclusione di responsabilità» afferma che l’app è progettata «per tenere sotto controllo i tuoi figli, i tuoi impiegati o altre persone che utilizzino un dispositivo di tua proprietà o che comunque sei autorizzato a monitorare» e poi si aggiunge che «devi far sapere agli utilizzatori del dispositivo che la loro attività è tenuta sotto controllo». Il costo è sostanzioso: 520 euro per 12 mesi.

FlexySpy: controllo su tutto, anche sulle intercettazioni ambientali

FlexySpy ha un funzionamento molto simile a Mspy. Sulla pagina ufficiale dell’app campeggia lo slogan «Se sei in una relazione seria, o sei responsabile di un figlio, o controlli dei dipendenti: hai il diritto di sapere» e poi: «Scopri la verità, spia il loro cellulare». Anche in questo caso la lista delle funzionalità lascia a bocca aperta: 150. Si va dall’intercettazione delle telefonate in tempo reale alla lettura dei messaggi. E poi geolocalizzazione, visione di file audio/video da remoto, lettura di conversazioni Whatsapp, Messenger, Tinder, Instagram. Il servizio più singolare è descritto così sul sito: «Controlla la loro stanza, ascolta cosa succede intorno al cellulare e scopri cosa fanno dietro la porta». Costi? Il pacchetto Extreme (il più completo) costa 349 dollari per 12 mesi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso