Car2go Drivenow
28 Marzo Mar 2018 1724 28 marzo 2018

Car sharing, matrimonio tra Car2go e DriveNow

Le due aziende hanno sottoscritto un accordo per costituire una joint venture paritetica. L'obiettivo è fornire nuovi servizi: app per chiamare i taxi, localizzare i parcheggi e ricaricare le auto elettriche.

  • ...

Daimler e Bmw, case madri rispettivamente di Car2go e DriveNow, condivideranno i servizi di car sharing. Le due società hanno infatti sottoscritto un accordo per costituire una joint venture paritetica con l'obiettivo di fornire nuovi servizi, come le app per chiamare i taxi, localizzare i parcheggi e ricaricare le auto elettriche.

CONTRASTARE UBER. Fra gli obiettivi anche quello di contrastare i servizi di trasporto privato di Uber. Le due case automobilistiche hanno alzato le previsioni di utili per il 2018, affermando che i guadagni potrebbero aumentare leggermente se saranno in grado di completare l'accordo entro l'anno.

INTESA NON ANCORA OPERATIVA. L'intesa non è ancora operativa, perché si attende il nulla osta da parte delle autorità di regolamentazione. La joint venture consentirebbe a Daimler e Bmw di condividere il rischio di operare in un settore focalizzato sulla tecnologia e sui servizi di mobilità, in cui cresce il numero dei potenziali concorrenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso