Jobs
PURPLE BRAIN 9 Gennaio Gen 2017 1710 09 gennaio 2017

Dieci anni fa nasceva il primo iPhone: quanti giga son passati...

Prima della Jobs revolution guidavamo con due mani. Un sorrisetto aveva due punti e una parentesi. #Matteononrispondeva. Al massimo Silvio c’era. Una piccola Avrai declinata all'imperfetto.

  • ...

Il 9 gennaio 2007 Steve Jobs saliva su un palco di San Francisco e col suo solito dolcevita nero diceva di aver messo tre cose in una sola: era un iPod, un coso per andare lenti su Internet e un telefono cellulare. Nasceva il primo phone con la "i" davanti. E noi? Noi che facevamo nel 2007 e ancora per qualche anno prima che il mondo, noi compresi, entrassimo tutti lì dentro? Confessiamo: noi guidavamo ancora con due mani nel 2007. Non vestivamo alla marinara, ma mandavamo un sacco di sms.


Dieci anni fa, con qualche miliardo di iPhone in meno sulla Terra, si telefonava di più. Sì perché non whatsappavamo, non postavamo, non taggavamo, non mettevamo like a nessuno, non aggiungevamo ai preferiti, non retwittavamo niente, eravamo così asocial, pieni di tasti e sportellini. In questa sorta di Avrai di Claudio Baglioni declinata all’imperfetto avevamo solo un telefono, che voleva dire già aspettare sì, ma non avevamo schiuma di cavalloni pazzi da postare. Avevamo anche noi una triste speranza, ma non sentivamo ancora, come oggi, di non avere caricato mai abbastanza. Come Piero Fassino prima di Unipol non avevamo ancora una Power Bank. E poi il nostro umore non era condizionato da un ultimo accesso che non torna, da una doppia spunta blu senza risposta.

HO CHIESTO A SIRI CHE FACEVO NEL 2007... Nel 2007 un sorrisetto aveva ancora due punti e una parentesi. Giornate intere senza uno straccio di emoticon, giovani senza notifiche, senza neanche un pallino rosso col numero dentro da smaltire nel pomeriggio. Dieci anni fa #Matteononrispondeva. Dieci anni fa al massimo Silvio c’era. Si sopravviveva anche senza influencer. Quanti giga son passati, quante soddisfazioni con quell’1% che non molla, backup saltati e dati persi. Dieci anni di conversazioni, appena seduti a tavola, cominciate con un «ma è il 3?», «ma è il 4?», «ma è il 4S?», «ma è il 5, lo hanno allungato?», «ma è il 6s?», «ma è uguale all’altro?». Nel 2007 Steve Jobs presentava tre cose in una. Oggi sono almeno 500. E io? Che facevo io nel 2007? Ho chiesto a Siri, mi ha risposto: «domanda interessante, Alessio».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso