Lapo Elkann 150310121727
7 Febbraio Feb 2017 1530 07 febbraio 2017

Patrizia B.: «Lapo habitué del mondo trans»

La trans che salvò la vita all'erede di casa Agnelli parla a La7: «Frequentava me e altre colleghe. Serate da 2-3 mila euro a testa».

  • ...

Un ragazzo sensibile, che ama il pericolo ed è attratto dal mondo trans. Questo il ritratto di Lapo Elkann fatto da Patrizia B., colei che gli salvò la vita il 10 ottobre del 2005, dopo un festino a base di coca a Torino. «Adora i trans. Oltre a Torino, al fatto di Manhattan, è successo a Parigi, a Milano», ha detto Patrizia a Bianco e Nero, su La7.

«FACEVA DEI VESTITI PER NOI». «Lapo era un habitué, conosceva tutte le mie colleghe. Non prendeva precauzioni quando usciva: usava macchine che non erano ancora in commercio. Faceva il sarto, prendeva le forbici e faceva dei vestiti e ci chiedeva di indossarli. Eravamo sempre in tre, uno così non lo reggi tante ore». Insomma, uno a cui «piace il pericolo, un ragazzo debole, con un grande cuore».

«PAGAVA IN CONTANTI O ASSEGNI». Le serate avevano determinate caratteristiche: Lapo non portava niente di valore con sé, solo il bancomat, i contanti o il libretto degli assegni con cui pagare, «sempre il giorno dopo: le serate da 2-3mila euro minimo a testa». La sera del 10 ottobre 2005, quando rischiò di perdere la vita per overdose, «era reduce da un'altra festa. C'erano anche una brasiliana e un travestito. Lui mi dava la macchina, il bancomat e il pin e io ritiravo il massimo, 500 euro, per comprare la cocaina».

«MAI UN RINGRAZIAMENTO DAGLI AGNELLI». Nessuno pensava si potesse sfiorare l'epilogo tragico: «Alla mattina presto ebbe un mancamento. Lo sento rantolare, lo scuoto ma niente, lo scuoto ancora, niente. Allora ho chiamato il 118, sennò passava dal sonno alla morte». Patrizia ha ricordato quei momenti e quello che le sono costati: «Dagli Agnelli mai un ringraziamento. Se non una lettera anonima scritta con una grafia elegante, non giovane. Ho avuto i soldi ma ho perso tutta la clientela. C'è un connubio ormai, Lapo-Patrizia. Da allora non ho più visto, né sentito Lapo Elkann».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso