Motori 4 Luglio Lug 2014 1626 04 luglio 2014

Olio motore auto multigrado vantaggi

Abbiamo trattato altre volte l’argomento relativo alla scelta dell’olio motore e visto l’interesse suscitato vediamo di dare qualche altro spunto ai nostri lettori. Parliamo di olii definiti “multigrado”. Vediamo quali sono le caratteristiche principali che connotano questo tipo di lubrificante, partendo da una definizione generalmente condivisa ed accettata dagli specialisti.

  • ...

Quale olio motore scegliere? Abbiamo trattato altre volte l’argomento relativo alla scelta dell’olio motore e visto l’interesse suscitato vediamo di dare qualche altro spunto ai nostri lettori. Parliamo di olii definiti “multigrado”. Vediamo quali sono le caratteristiche principali che connotano questo tipo di lubrificante, partendo da una definizione generalmente condivisa ed accettata dagli specialisti. La classe MULTIGRADO si riferisce ad un olio che mantiene dei determinati indici di viscosità in un ampio rateo di temperatura. Facciamo un esempio prendendo il SAE 10W40.

  • SAE indica lo standard, in questo caso, Society of Automotive Engineers, l’ente che emette le normative.
  • 10 rappresenta l’indice di viscosità a -18°C,
  • W rappresenta la parola “winter” (inverno), e 40 l’indice di viscosità a 100°C.
Quindi un olio che risponda a questo”standard” si può definire multigrado e può avere denominazione commerciale diversa da produttore a produttore. Evitiamo le definizioni fisico-chimiche, ci perderemmo in un campo complicato e di non facile comprensione, quindi i termini: viscosità, densità, stabilità termica vanno considerati come assodati. Posto ciò cerchiamo di capire qualcosa di più dalla sigla citata, un olio che funzioni bene tra i -18 e mantenga un indice di viscosità di 40 a 100 C°, si può ben dire che abbia una ottima capacità termica, in altre parole quella di mantenere le sue caratteristiche inalterate al variare della temperatura. La maggior parte degli olii in uso oggi nel settore auto sono di questo tipo e la ragione è intuitiva. Immaginate di aver messo nel vostro motore un’olio “unigrado” che lavori bene entro un rateo termico di più o meno 10 gradi, dovreste cambiarlo ad ogni cambio di stagione e forse di più. Certamente un olio specifico “strutturato” per funzionare su un motore all’interno di un edificio a temperatura costante sarà scelto in maniera specifica, visto che le condizioni non cambiano e darà sicuramente risultati migliori. Quindi possiamo dedurre che un olio multigrado assicura uno ottimo rapporto prestazione/uso.

Correlati

Potresti esserti perso