Sergio Aguero Lionel 140705174957
SFORTUNA 5 Luglio Lug 2014 1600 05 luglio 2014

Mondiale 2014, i giocatori infortunati e costretti all'addio

Da Aguero a De Jong, da Mustafi a Onazi. Sena dimenticare Coentrao.

  • ...

Sergio Aguero e Lionel Messi.

Il Mondiale del calcio spettacolo continua a mietere vittime tra i giocatori, complice il forte impegno fisico e agonistico dei protagonisti e anche un'eccessiva tolleranza dei direttori di gara nei confronti del gioco duro. Neymar che s'è ritrovato con una vertebra rotta dopo la ginocchiata rifilatagli da Zuniga e ha dovuto dire addio al torneo è solo l'ultimo di una serie di infortuni gravi che sta caratterizzando il torneo brasiliano
GINOCCHIO KO PER COENTRAO. Il primo a salutare tutti è stato il portoghese Fabio Coentrao, infortunatosi il 16 giugno in Germania-Portogallo, prima partita del Girone G. Il difensore del Real Madrid si è procurato una lesione di secondo grado all'adduttore della coscia destra, il suo Mondiale è durato appena 20 minuti.
VON BERGEN COLPITO AL VOLTO. Pochi giorni dopo è toccato al difensore elvetico Steve Von Bergen tornare a casa anzitempo: un violento colpo fortuito al volto, dopo soli otto minuti di Svizzera-Francia, gli è costato la rottura dello zigomo.
AGUERO SPERA NEL MIRACOLO. Incidente grave per Sergio Aguero, attaccante argentino destinato a fare coppia con Leo Messi. Il giocatore, nella partita con la Nigeria, era uscito dal campo dolorante. Sembrava una cosa di poco conto, invece secondo i media argentini si è trattato di una lesione muscolare alla coscia sinistra, con tempi di recupero di alcune settimane. E anche per Aguero, ex genero di Maradona, Mondiale probabilmente finito, anche se il giocatore continua ad andare in panchina e spera in un miracoloso recupero.
VANDEN BORRE, CAVIGLIA KO. Brutto incidente anche al difensore belga Anthony Vanden Borre, per lui distorsione alla caviglia durante la partita contro la Corea Sud. Il ct Marc Wilmots ha annunciato laconico: «Anthony non giocherà più in Coppa del Mondo, ma resterà con noi». SFORTUNATISSIMO MUSTAFI. Particolarmente sfortunato Shkodran Mustafi, il difensore tedesco che gioca nella Sampdoria: per lui le porte del Mondiale si erano aperte all'ultimo minuto, per sostituire un altro infortunato, Marco Reus, che si era fermato pochi giorni prima dell'inizio del torneo iridato. Ma il giovane difensore ha avuto gloria breve, perché durante l'ottavo di finale vinto 2-1 dalla Germania sull'Algeria, è stato sostituito, dopo avere riportato una lesione muscolare al bicipite femorale sinistro. Tempi di recupero tre settimane. E pure per Mustafi addio sogni mondiali.
NIENTE RIVINCITA PER DE JONG. Devastato si è detto, su Twitter, il forte centrocampista olandese Kevin De Jong, dopo aver appreso che il suo Mondiale era terminato anzitempo, causa una lesione muscolare. «È triste, ma fa fa parte dello sport», ha scritto il giocatore rassegnato.
ONAZI ABBATTUTO DA MATUIDI. Malissimo è andata al centrocampista nigeriano Eddy Onazi, che gioca nella Lazio: colpito duramente dal francese Blaise Matuidi, ha rimediato la frattura di tibia e perone della gamba sinistra, e se la caverà con almeno due mesi di stop.

Correlati

Potresti esserti perso