Roberta Vinci Sara 140705184440
TENNIS 5 Luglio Lug 2014 1753 05 luglio 2014

Wimbledon, Errani e Vinci trionfano nel doppio

Primo successo a Wimbledon per l'Italia.

  • ...

L'abbraccio tra Sara Errani e Roberta Vinci dopo la conquista dell'edizione 2014 di Wimbledon (Getty Images).

Sara Errani e Roberta Vinci sul trono di Wimbledon.
La coppia azzurra, finalista per la prima volta ai Championships, ha conquistato l'erba londinese superando il duo formato dall'ungherese Babos e dalla francese Mladenovic, col punteggio di 6-1 6-3 in un match durato solo 56 minuti.
PRIMA VOLTA ITALIANA. Sono le prime italiane a livello professionistico a vincere nel tempio del tennis.
Per Vinci ed Errani si tratta del titolo numero 23 e del quinto slam: nel loro palmares avevano già Australian Open (2013 e 2014), Roland Garros (2012) e Us Open (2012). Un'impresa, quella di riuscire a imporsi nei quattro Major, riuscita nell'era Open solo ad altre quattro coppie prima d'ora. Una ristretta cerchia di campionesse, tra le quali leggende della racchetta come Martina Navratilova e le sorelle Williams.
QUATTRO ANNI DI DELUSIONI. Una vittoria strameritata, che ha cancellato quattro anni di delusioni e cinque partecipazioni a Wimbledon, compresa l'esperienza olimpica, abbastanza deludenti. Le 'Cichi' avevano perso al terzo turno nel 2010 (contro Peschke-Srebotnik) e nel 2011 (Llagostera Vives-Parra Santonja), ai quarti nel 2012 (Hlavackova-Hradecka) e ai Giochi olimpici (di fronte alle sorelle Williams) e ancora al terzo turno nel 2013 (Goerges-Zahlavova).
ERRANI: «SIAMO STATE PERFETTE». «Abbiamo disputato una partita perfetta», l'analisi della Errani, «solo da fuori si può credere che sia stata una partita semplice, in verità continuavo a pensare a che cosa ci stavamo giocando». «L'abbiamo sempre detto», ha aggiunto, «il segreto del nostro successo è l'amicizia. Siamo una vera squadra, trascorriamo tutto il tempo assieme con i nostri rispettivi team. Ci sproniamo e motiviamo a vicenda». Un'amicizia «stellare, splendida», l'ha definita la Vinci, che ha ricordato il torneo della svolta, a Marbella, quando pur perdendo in finale avevano deciso di fare coppia assieme. «Quando stavo per servire per il match ho detto a Sara che mi sentivo tesa. Non avevo mai perso il servizio e avevo paura. Mi ha tranquillizzato ed è andata bene».

#erranivinci Tweet


Correlati

Potresti esserti perso