Motori 7 Luglio Lug 2014 1111 07 luglio 2014

Come montare un deflettore di flusso

I deflettori di flusso debbono essere montati soltanto dopo avere ben chiaro il “perchè” ed i vantaggi che se ne posso trarre. Diciamo subito che i deflettori acquistano efficienza da una certa velocità in poi. Ergo se non superate di norma gli 80 Km/hr difficilmente ne godrete i benefici.

  • ...

Deflettore posteriore I deflettori di flusso debbono essere montati soltanto dopo avere ben chiaro il “perchè” ed i vantaggi che se ne posso trarre. Diciamo subito che i deflettori acquistano efficienza da una certa velocità in poi. Ergo se non superate di norma gli 80 Km/hr difficilmente ne godrete i benefici. In ogni modo in molti casi aiutano a ridurre la rumorosità e possono migliorare il raffreddamento anche a 100 km/hr. Affrontiamo il caso di una moto, un deflettore o cupolino vi protegge dall’aria e rende il viaggio più confortevole, se poi avete un custom dove ne potrete montare uno molto grande ed esteticamente bello, allora ne guadagnerete in salute ma i consumi aumenteranno almeno del 20/30 %. In caso di un’auto, il discorso cambia in quanto i deflettori possono avere due funzioni: raffreddare il motore oppure aumentare l’efficienza aerodinamica. Il tutto dipende dal tipo d’auto e dall’uso. Esaminiamo il caso concreto di un’auto che abbia prestazioni interessanti e che possa esprimerle sulla strada. Dobbiamo prima di tutto capire dove montare dei deflettori, e questo possiamo farlo soltanto rivolgendoci a degli esperti, oppure se abbiamo le sufficienti conoscenze teoriche, elaborare un progetto e procedere alle modifiche richieste. Il cofano anteriore non è difficilmente modificabile, esistono anche dei kit che possono essere montati facilmente dopo una semplice modifica strutturale. Più difficile è modificare il profilo laterale a causa del fatto che molte volte ci troviamo di fronte a strutture “scatolate”, in ogni modo potremo sempre chiedere l’intervento del carrozziere. Per concludere ricordatevi che tutte le auto, anche le city car, in fase di progettazione sono testate nella “galleria del vento” e con un po’ di pazienza potrete trovare i risultati anche per il vostro modello.

Correlati

Potresti esserti perso