Motori 8 Luglio Lug 2014 1000 08 luglio 2014

Jeep Cherokee sfida Mercedes Glk e Bmw X3

  • ...

Dopo aver fatto breccia nel cuore degli automobilisti statunitensi, la nuova Jeep Cherokee è arrivata anche nei listini italiani. Si tratta di una delle più innovative suv del momento, che ha come naturali rivali le fuoristrada nipponiche, ma anche due tedesche come Mercedes GLK e Bmw X3. Giornalemotori.it le ha messe a confronto.

Jeep Cherokee. A caratterizzare l'anteriore di Jeep Cherokee sono le solite sette feritoie e, soprattutto, i gruppi ottici sottili sviluppati su due livelli JEEP CHEROKEE DICE ADDIO ALLE LINEE SQUADRATE Jeep Cherokee dà un taglio netto al passato, dicendo addio alle linee squadrate che da sempre l'hanno contraddistinta. Le forme adesso sono più filanti ed è sparita anche la griglia verticale, sostituita da un frontale più appuntito, anche se sempre con sette feritoie. A caratterizzare l'anteriore dell'americana sono, però, soprattutto i gruppi ottici sottili sviluppati su due livelli. Il look rude da fuoristrada è garantito dalla notevole altezza da terra e dalle grandi ruote: ma all'interno si possono trovare tratti più dolci e curvilinei per plancia, consolle e pannelli. Tre i sistemi pensati per la guida con il 4X4: Jeep Active Drive I, con unità di trasmissione della potenza (PTU) automatica a singola velocità, Jeep Active Drive II, con PTU a due velocità e marce ridotte, e il Jeep Active Drive Lock. Con PTU a due velocità, gestione della coppia, marce ridotte e bloccaggio dell'asse posteriore. Molti i sistemi di sicurezza e ausili alla guida sulla nuova Cherokee, tra cui il Lane Departure Warning-Plus, il Rear Cross Path Detection, che in retromarcia segnala la presenza di veicoli, e il sistema di assistenza al parcheggio automatico ParkSense Parallel/Perpendicular Park Assist System. A livello di infotainment c'è il touchscreen da 8,4” al centro della plancia, da cui comandare il sistema Uconnect. E per chi vuole personalizzare Jeep Cherokee, ci sono più di cento accessori Mopar dedicati. Motorizzazioni: a benzina 3.2 V6 da 272 Cv; diesel 2.0 Multijet da 140 e 170 Cv Prezzo: da 39.000 euro A chi è adatta: Amanti dello sterrato, famiglie meno numerose Pro e contro: Adesso Jeep Cherokee, da sempre a suo agio sullo sterrato, è in grado di trasmettere grande piacere di guida anche sull'asfalto/L'americana è comoda solo per quattro, a causa del tunnel centrale piuttosto ingombrante

Mercedes GLK è un suv che esteticamente si fa notare per le linee squadrate: per mettersi al suo volante servono 36.700 euro. MERCEDES GLK GIOCA DA FAMILIARE Ha il comfort di una familiare, è raffinata come una berlina e si destreggia sullo sterrato come il più classico dei fuoristrada: in estrema sintesi si potrebbero riassumere così le caratteristiche di Mercedes GLK, suv che esteticamente si fa notare per le linee squadrate. Elegante l'abitacolo della tedesca, dove spicca, sulla placia, un inserto a tutta larghezza in alluminio o legno. Numerosi i sistemi di sicurezza ed ausili alla guida, come Adaptive Brake, con assistente alle partenze in salita, l'Active Parking Assist per il parcheggio automatico con visibilità a 360 gradi e lo Steer Control. Di serie su tutta la gamma il display TFT da 5,8", il lettore CD/MP3 con ingresso USB-AUX e la connessione Bluetooth. E, a disposizione, c'è anche il sintonizzatore per la TV digitale terrestre, che si può vedere nello schermo del Comand Online. GLK è in generale a suo agio sullo sterrato, ma per gli amanti del fuoristrada consigliamo di equipaggiarla con il pacchetto Offroad, che prevede assetto rialzato di 3 cm, protezione sottoscocca, volante multifunzione, l'assistente per le discese e un programma di marcia specifico per il fuoristrada. Motorizzazioni: a benzina 2.0 da 181 e 211 Cv e 3.5 da 306 Cv; diesel 2.1 CDI da 170 e 204 Cv, 2.1 BlueTEC da 204 Cv e 3.0 CDI da 265 Cv Prezzo: da 36.700 euro A chi è adatta: Famiglie numerose, a chi cerca un suv dalle linee più squadrate Pro e contro: Mercedes GLK si distingue per il comfort che riesce a garantire anche a cinque persone/Nella dotazione di serie non sono compresi gli airbag laterali posteriori e i cassetti portaoggetti sotto ai sedili anteriori.

Bmw X3. La nuova versione della X3 si appresta a debuttare sul mercato con diversi ritocchi nel look e qualche cavallo in più sotto al cofano. BMW X3 IL RESTYLING AUMENTA I CAVALLI La nuova versione del suv di Monaco ha debuttato a Ginevra e si appresta ad arrivare nelle concessionarie con diversi ritocchi nel look e qualche cavallo in più sotto al cofano. Il restyling di metà carriera di Bmw X3 si presenta con gruppi ottici dalle linee leggermente modificate e dalle dimensioni maggiorate, ma soprattutto con una calandra a doppio rene dalla cornice più spessa, che adesso è unita direttamente ai fari anteriori. Una novità sono anche gli indicatori di direzione integrati negli specchietti retrovisori. Ridisegnati poi i paraurti, ed in più sono disponibili quattro colori di carrozzeria e cinque tipologie di cerchi in lega in più. Gli interni della X3 propongono nuovi inserti cromati, mentre rimane invariata la volumetria del bagagliaio. Al debutto, sulla tedesca, l’inedito motore diesel xDrive 20d da 190 CV, così come, nel sistema di infotainment. il nuovo pomello del controller iDrive dotato di comodo touchpap. Motorizzazioni: a benzina 2.0 da 184 e 245 Cv e 3.0 da 306 Cv; diesel 2.0 da 150 e 190 Cv e 3.0 da 258 e 313 Cv Prezzo: da 39.500 euro A chi è adatta: A chi vuole in su ma predilige l'asfalto, famiglie Pro e contro: Non ha le ridotte, ma Bmw X3 si difende bene anche sullo sterrato/Il lunotto è piuttosto schiacciato ed i ai montanti posteriori sono massicci: in retromarcia i sensori facilitano non poco le manovre, ma sono optional

Correlati

Potresti esserti perso