Cesare Prandelli Galatasaray 140708172717
POLEMICHE 8 Luglio Lug 2014 1710 08 luglio 2014

Prandelli: «Io come Schettino? Quanto cinismo»

L'ex ct: «Ho ricevuto lettere di minaccia».

  • ...

Cesare Prandelli.

Cesare Prandelli ha iniziato la sua avventura in Turchia, al Galatasaray, ma non sono mancate le polemiche e l'amarezza nelle parole dell'ex ct azzurro.
L'allenatore ha infatti mostrato soddisfazione per la la sua nuova squadra, sottolineando come sia stata una «scelta sportiva con una società vincente che ha una storia molto ricca». Lo stesso non si può dire per le reazioni post Mondiale.
LETTERE DI MINACCIA. Prandelli, durante la sua presentazione a Istanbul ha rivelato di aver ricevuto lettere di minaccia.
«Il mio progetto tecnico al Mondiale è fallito», ha ammesso l'ex allenatore della Fiorentina, «ma leggere articoli o vedere trasmissioni tivù in cui vengo paragonato a personaggi che non voglio nominare (riferendosi a Schettino ndr) è di un cinismo assoluto. E può essere pericoloso».
GRASSO LO PARAGONÒ A SCHETTINO. Prandelli ha fatto riferimento a un articolo molto duro, firmato da Aldo Grasso sul Corriere della Sera.
Il giornalista, senza tanti giri di parole, aveva paragonato l'ex ct al comandante della Concordia perchè aveva lasciato la nave Italia prima che affondasse. «Prenderà il posto di Roberto Mancini, casa a Istanbul, vista sul Bosforo e tanti soldi e poche tasse. E chi s'è visto s'è visto». Nell'articolo, poi, non si escludeva che Prandelli avesse preparato da tempo l'approdo in Turchia.
AGNELLI: «SI SMARCA NEL MOMENTO DEL BISOGNO». E sull'ex selezionatore della Nazionale è intervenuto anche il presidente della Juventus Andrea Agnelli. «Il gesto di Abete e Prandelli è stato corretto, ma li smarca nel momento del bisogno. Prandelli già si è felicemente sposato con i turchi dove la pressione fiscale è minore. Farsi da parte non è il gesto di cui ha bisogno il calcio», ha detto il manager bianconero.
Prandelli insomma ha lasciato acque agitate, ma è apparso già completamente proiettato nel nuovo campionato. «È un progetto che deve arrivare all'obiettivo: creare una squadra che offra un calcio non solo bello ma anche vincente. Il presidente mi ha detto che vuole la quarta stella: è già garanzia di mentalità vincente», ha spiegato in Turchia.

Correlati

Potresti esserti perso