Motori 10 Luglio Lug 2014 1110 10 luglio 2014

Come migliorare aerodinamica auto

Migliorare le caratteristiche aerodinamiche della propria auto non è una cosa facile anche se possono essere introdotte delle piccole modifiche aggiungendo componenti come minigonne , spoiler o deflettori che permettono dei guadagni in termini di consumi ed efficienza in generale.

  • ...

Test in galleria del vento Migliorare le caratteristiche aerodinamiche della propria auto non è una cosa facile anche se possono essere introdotte delle piccole modifiche aggiungendo componenti come minigonne , spoiler o deflettori che permettono dei guadagni in termini di consumi ed efficienza in generale. La progettazione di un’auto passa “obbligatoriamente” attraverso la fase del calcolo dei flussi d’aria che di norma è valutata nella “galleria del vento”. La simulazione della “marcia” permette di verificare quali zone sono da modificare in modo che non costituiscano un impedimento al moto. Basti pensare che un modello di auto “standard” ad una velocità di 100 km/hr, consuma di più per vincere gli attriti contro l’aria di quanto necessario per l’azione di trazione sulle ruote. In poche parole almeno il 50 % del consumo di un’auto finisce al “vento”. Questo può far capire quanto lavoro si faccia sui modelli da corsa e  quelli sportivi spinti per sagomare e modellare ogni spigolo. Esistono in commercio molte appendici già pronte all’uso da montare su vari modelli di auto. In caso di componenti già progettati il vantaggio è ovvio, facile reperibilità ed istallazione supportata dal produttore con schemi ed accessori quali bulloneria,staffe e via dicendo. Nel caso del fai da te dalla produzione al montaggio, bisogna avere ben chiaro il risultato finale e come raggiungerlo, sia funzionalmente che esteticamente. Con l’aiuto di un esperto potremo sicuramente guadagnare un buon 10/15 % sui consumi e sulla rumorosità.

Correlati

Potresti esserti perso