Motori 12 Luglio Lug 2014 1110 12 luglio 2014

Come funziona ripartitore elettronico frenata

Abbiamo detto più di una volta in altri articoli che molte innovazioni in campo automobilistico provengano da settori differenti. Uno in particolare ha contribuito in maniera decisiva sia in campo motoristico ma anche in quello degli impianti in generale. Il problema del bloccaggio delle ruote in fase di “landing” (atterraggio) di aerei è stato da sempre causa di molti incidenti anche in considerazione della velocità al momento del contatto dei treni di gomme con la pista. La necessità di mantenere un’assetto corretto fino a bassa velocità a terra ha stimolato i progettisti allo sviluppo di un sistema che impedisse il bloccaggio delle ruote ed evitasse pericolosi fuori pista.

  • ...

Schema EBD Abbiamo detto più di una volta in altri articoli che molte innovazioni in campo automobilistico provengano da settori differenti. Uno in particolare ha contribuito in maniera decisiva sia in campo motoristico ma anche in quello degli impianti in generale. Il problema del bloccaggio delle ruote in fase di “landing” (atterraggio) di aerei è stato da sempre causa di molti incidenti anche in considerazione della velocità al momento del contatto dei treni di gomme  con la pista. La necessità di mantenere un assetto corretto fino a bassa velocità a terra ha stimolato i progettisti allo sviluppo di un sistema che impedisse il bloccaggio delle ruote ed evitasse pericolosi fuori pista. Sulle auto sono sostanzialmente due i sistemi che hanno ereditato questa tecnologia, il primo è il più conosciuto l'ABS  il secondo è l’EBD che ormai è parte integrante del primo. Durante la frenata il carico sulle ruote dell'autovettura tende ad essere sbilanciato per cause diverse quali: usura disomogenea dei pneumatici, pioggia, neve o macchie d’olio e via dicendo. Queste condizioni creano una differente risposta sulle ruote specie se la decelerazione è rapida. Su un’auto questo può provocare il bloccaggio delle ruote posteriori visto che sono più scariche. Si tratta di un “pattinamento” pericolosissimo  e difficilmente governabile.Tale fenomeno porta una completa mancanza di direzionalità della vettura con conseguente testa-coda. Il ripartitore di frenata interviene, alleggerendo la forza frenante sulle ruote posteriori o sulle ruote più scariche evitandone il bloccaggio. Per capire bene il concetto, le ruote più scariche si bloccano in quanto hanno minore attrito cosa che aumenta l’efficienza del freno. Il sistema ABS nel suo insieme permette di evitare questa situazione unendo la parte idraulica e quella elettronica così da  bilanciare la frenata delle ruote in maniera indipendente. Dobbiamo comunque ricordare che tutte le vetture sono dotate di un ripartitore di frenata semplice che riduce l’efficacia dei freni sulle ruote posteriori , ma è molto meno sofisticato di un sistema elettronico.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso