Siena 140711162126
DELUSIONE 15 Luglio Lug 2014 1512 15 luglio 2014

Calcio, Siena dice addio al professionismo

Niente iscrizione in B: si riparte dai dilettanti. Padova quasi fallito.

  • ...

Piazza del campo a Siena.

E' un periodo nero, anzi nerissimo per Siena. Il tramonto della città di Mps e Mens Sana basket ha avuto quasi un effetto domino visto che anche l'Ac Siena deve dire addio al calcio professionistico.
Il termine ultimo per regolarizzare i pagamenti degli stipendi arretrati, e per perfezionare l'iscrizione al campionato di Serie B, scadeva il 15 luglio. ma la società non ha provveduto agli obblighi.
TRISTE ADDIO SUL WEB. Tramite il proprio sito ufficiale, la società ha comunicato che, «nonostante i molteplici, assidui tentativi svolti al fine di procurare l'iscrizione della squadra alla nuova stagione calcistica, non è stato possibile conseguire detto obiettivo».
Il Siena dunque sparisce dal calcio che conta ed è costretta a ripartire da un campionato dilettantistico.
PADOVA VERSO FALLIMENTO. Ma i tempi sono bui anche in Veneto. Per il Padova è tramontata la possibilità di iscriversi alla Lega Pro: mancavano fidejussione e pagamento degli stipendi arretrati.
Dopo 104 anni di storia, la società biancoscudata, diventata grande a metà degli anni '50 sotto la guida di Nereo Rocco, esce di scena dal calcio professionistico.
Come nel caso senese nessuno dei documenti richiesti è arrivato entro la scadenza nella ese della Covisoc (la Commissione di vigilanza e controllo dei bilanci delle società di calcio).
SPERANZE DISULLUSE. Sembra quasi inevitabile, a questo punto, il fallimento, dopo che a luglio si è assistito a un continuo alternare di speranze e disillusioni, quando sembrava che l'ex presidente Marcello Cestaro sarebbe riuscito a colmare i buchi in bilancio e a fornire garanzie sufficienti a saldare i debiti accumulati.

Correlati

Potresti esserti perso