Massimiliano Allegri 131105164714
CALCIOMERCATO 15 Luglio Lug 2014 2015 15 luglio 2014

Juventus, arriva Allegri dopo Conte: ciao Iturbe

L'ex Milan a un passo. L'ala andrà alla Roma. Antonio in Nazionale.

  • ...

Il tecnico del Milan, Massimiliano Allegri.

Ne avranno pochi di motivi per stare Allegri. Ma i tifosi della Juventus è meglio che ci facciano presto l'abitudine. Dopo l'addio a sorpresa di Antonio Conte, l'allenatore dei tre scudetti, il prescelto per la successione è Massimiliano Allegri, ex tecnico del Milan cacciato a gennaio 2014 dopo quattro gol presi dal Sassuolo di Berardi.
Tutto un altro carisma. E altri schemi. Per non parlare dell'imbarazzo che è destinato a crearsi con un giocatore chiave per la Juve, Andrea Pirlo: il regista bianconero e della Nazionale lasciò il Milan per divergenze tattiche con Allegri, che lo vedeva mezzala. Ora come pensano di ricomporre il rapporto?
MANCINI E SPALLETTI DIETRO. Gli altri nomi che circolano sono quelli di Roberto Mancini e Luciano Spalletti, che sembrano più 'digeribili' dal popolo juventino, se è vero che su Twitter è già nato l'hashtag #NoAllegri.
Guarda caso sono gli stessi più volte accostati alla panchina della Nazionale. E proprio l'Azzurro sarebbe la prossima destinazione di Conte, che ha il compito di raccogliere la squadra di Prandelli uscita distrutta dal Mondiale 2014.
Una candidatura di certo 'divisiva', si direbbe in politica. Conte ha sempre fatto della juventinità un marchio indelebile, polarizzando il giudizio dei tifosi italiani. E al resto del Paese non bianconero non deve stare proprio simpatico.
ITURBE DIROTTATO VERSO LA ROMA. Lo scossone in panchina ha ripercussioni anche sul calciomercato - argomento sul quale pare essersi consumato lo strappo definitivo col club dopo i mancati acquisti di Cuadrado e Sanchez -: Iturbe, l'ala sinistra argentina del Verona che era a un passo dalla Juve, ha fatto rotta su Roma. E chissà Morata, l'attaccante del Real Madrid che fortemente voleva l'allenatore dimissionario. Senza considerare le operazioni in uscita: resteranno ora due big come Vidal (sul quale insiste il Manchester United) e Pogba?
Il terremoto Conte rischia di stravolgere gli equilibri dell'intera Serie A.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso