Motori 18 Luglio Lug 2014 0950 18 luglio 2014

Come togliere un paraolio

Ad ognuna delle estremità dell'albero motore ci sono due paraoli, che sono delle particolari guarnizioni che realizzano una tenuta su un perno rotante e sono essenzialmente degli anelli di gomma trattenuti da una carcassa metallica; la tenuta è realizzata da un labbro di gomma tenuto in compressione lungo tutta la circonferenza da una molla circolare.

  • ...

La sostituzione dei due pargoli può essere effettuata da sé facendo attenzione a non danneggiare gli altri componenti. Ad ognuna delle estremità dell'albero motore ci sono due paraoli, che sono delle particolari guarnizioni che realizzano una tenuta su un perno rotante e sono essenzialmente degli anelli di gomma trattenuti da una carcassa metallica; la tenuta è realizzata da un labbro di gomma tenuto in compressione lungo tutta la circonferenza da una molla circolare. Questi due paraoli evitano il passaggio di aria dall'esterno all'interno del carter nella fase di aspirazione ed il passaggio di miscela dal carter all'esterno nella fase di compressione. Il paraolio lato volano può essere cambiato senza togliere il motore, mentre per il paraolio lato frizione bisognerà aprire il carter e smontare l'albero motore. Il paraolio può essere smontato con un cacciavite piatto, facendo attenzione a non danneggiare il cuscinetto, che sta dietro il paraolio. Il nuovo paraolio andrà inserito nella sua sede facendo pressione, e procedere con l'avvitamento delle viti. Nel caso del paraolio lato volano, sarà necessario smontare il paraolio; mentre bisogna fare attenzione ad inserire quello nuovo nella sede facendolo passare sotto il perno dell'albero motore.

Correlati

Potresti esserti perso