Motori 20 Luglio Lug 2014 1115 20 luglio 2014

Come raddrizzare paraurti auto

Raddrizzare il paraurti è una operazione che possiamo fare da soli, a patto che si abbia la pazienza e la manualità sufficienti. Prima di tutto dobbiamo capire se si tratta di un paraurti in metallo oppure in composito o vetroresina. Il procedimento è simile in entrambi i casi si tratta di ripristinare la sagoma ribattendo il metallo e dopo passare alla stuccatura ,carteggiatura e verniciatura. Un procedimnento classico da carrozzeria che il più delle volte prevede lo smontaggio del componente per poter operare correttamente.

  • ...

paraurti Raddrizzare il paraurti è una operazione che possiamo fare da soli, a patto che si abbia la pazienza e la manualità sufficienti. Prima di tutto dobbiamo capire se si tratta di un paraurti in metallo oppure in composito o vetroresina. Il procedimento è simile in entrambi i casi si tratta di ripristinare la sagoma ribattendo il metallo e dopo passare alla stuccatura, carteggiatura e verniciatura. Un procedimento classico da carrozzeria che il più delle volte prevede lo smontaggio del componente per poter operare correttamente. I materiali necessari in questo caso sono vari tipi di martello, dei ribattitori in metallo e legno. Si tratta di un lavoro che richiede tempo tra una fase e l’altra, in particolare la stuccatura e la verniciatura. Avrete bisogno di una pistola per spruzzare sia la base di preparazione post stuccatura che la vernice finale. L’ultima fase richiede molta pratica ed un uso accorto dei prodotti. Nel caso il paraurti sia in materiale sintetico, sarà molto difficile raddrizzarlo senza che si creino crepe, ma questo non è un problema grave in quanto una buona preparazione ed una verniciatura finale risolve la cosa in maniera ottima. Qualora ci sia la necessità di ripristinare la sagoma con della vetro resina dovrete seguire accuratamente le fasi di applicazione, tempi di catalizzazione e finitura. Il vantaggio delle riparazioni in vetroresina sta nel fatto che la parte danneggiata può essere rinforzata dall’interno. Rimane solo da trattare l’esterno che si riduce alla stuccatura ,carteggiatura e verniciatura. Oggi esiste anche un’altra soluzione il alternativa alla verniciatura finale, l’applicazione di film da finitura in carbonio che permettono anche di dare un tocco creativo alla riparazione.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso