Motori 28 Luglio Lug 2014 1548 28 luglio 2014

Chevrolet Corvette Stingray interni

La nuova CORVETTE STINGRAY 2014 é una di quelle auto che conquista l’osservatore sia dal punto di vista estetico, ma anche e principalmente quando si aprono le portiere e ci si siede in una sorta di salotto di lusso. Tralasciamo le caratteristiche tecniche come, l'accelerazione, l'aderenza in curva e la frenata che ha detta dei tecnici sono le migliori di sempre, con una aerodinamica perfetta per la pista . La settima generazione di Corvette ha degli interni rifiniti a mano e un sistema di intrattenimento e comunicazione di altissimo livello. La Stingrayè dotata di un sistema automatico di calibrazione dei propri sistemi in base che si adatta alle condizioni della strada automaticamente.

  • ...

Interni da sogno La nuova CORVETTE STINGRAY 2014 é una di quelle auto che conquista l’osservatore sia dal punto di vista estetico, ma anche e principalmente quando si aprono le portiere e ci si siede in una sorta di salotto di lusso. Tralasciamo le caratteristiche tecniche come l'accelerazione, l'aderenza in curva e la frenata che ha detta dei tecnici sono le migliori di sempre, con una aerodinamica perfetta per la pista. La settima generazione di Corvette ha degli interni rifiniti a mano  e un sistema di intrattenimento e comunicazione di altissimo livello. La Stingray è dotata di un sistema automatico di calibrazione dei propri sistemi in base che si adatta alle condizioni della strada automaticamente. Ma passiamo all’argomento dell’articolo, cioè all'interno. Troviamo  materiali di prima qualità e finiture artigianali che enfatizzano  il piacere della guida. I pannelli e il volante sono in morbida pelle o a scelta in microfibra tipo pelle scamosciata (opzionale) sono rivestiti e cuciti a mano. Le superfici rigide sono in alluminio lavorato  oppure in  fibra di carbonio (opzionale). I sedili imbottiti, hanno il telaio in magnesio leggero per le migliori prestazioni, con un design avvolgente. Lo spazio interno della Stingray è  dinamico, e segue un unico disegno in tutte le sue parti, unite da un unico motivo che unisce le linee del cruscotto, del quadro strumenti a quelle delle portiere senza una soluzione di continuità. Il volante più piccolo, offre una più “viva”sensazione da gara. Il display touch screen da 8’’ ad alta definizione visualizza i dati fondamentali e si configura automaticamente quando si cambia la modalità di guida, mantenendo il pilota a stretto contatto la vettura. Che dire di più un feeling perfetto. [gn_jcarousel source="cat=%blog%" ]

Articoli Correlati

Potresti esserti perso