Demetrio Albertini 140721131457
REAZIONI 28 Luglio Lug 2014 1630 28 luglio 2014

Tavecchio, Albertini: «Ci ha messo in difficoltà»

Il candidato alla Figc: «La sua frase si commenta da sé».

  • ...

Demetrio Albertini.

Su Carlo Tavecchio è scoppiata la bufera. Polemiche e critiche per la frase su stranieri e banane. E mentre i club del calcio italiano si dividono tra chi continua a sostenere la sua candidatura alla Figc e chi invece ha deciso di defilarsi, anche il suo avversario ha deciso di dire la sua.
«La frase di Carlo Tavecchio si commenta da sé, ci ha messo un po' in difficoltà a livello internazionale, ha affermato Demetri Albertini.
«MENO INTOLLERANTI». «Credo che dobbiamo cercare di essere meno intolleranti, se vogliamo crescere e parlare ai nostri ragazzi dentro e fuori dal campo dobbiamo dare noi per primi il buon esempio. La lettera della Fifa? A livello internazionale abbiamo un rapporto diretto, essendo la nostra una delle federazioni più importanti al mondo. Mi dispiace molto, ma conosciamo tutti le regole e la tolleranza zero verso alcuni tipi di comportamento».
Sulla corsa alla presidenza della Federcalcio, Albertini ha confermato il sostegno ricevuto «da calciatori e allenatori, ma anche da tanti presidenti e tanti tifosi e dall'entusiasmo della gente».
INCONTRI CON I VARI PRESIDENTI. E chissà che l'autogol dell'avversario non possa dargli una mano in una rimonta che sembra impossibile: «Se in Serie A qualcuno sta cambiando idea sull'appoggio a Tavecchio? Ho letto le dichiarazioni di alcuni presidenti ma non ho ancora fatto verifiche in queste ore. Ci saranno degli incontri in questa settimana, non so però quale sarà il percorso da qui a giovedì quando incontreremo Malagò».
Sull'ipotesi di commissariamento da parte del Coni, infine, Albertini non si è sbilanciato: «Le responsabilità delle schede bianche devono averle gli elettori, né io né Tavecchio votiamo».

Correlati

Potresti esserti perso